FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3855745
Home » Attualità » Sindacato » NO 133, lavoratori e studenti in piazza il 14 novembre: non solo a Roma

NO 133, lavoratori e studenti in piazza il 14 novembre: non solo a Roma

Oltre alla manifestazione nazionale, numerose iniziative si svolgeranno in tutt'Italia e all'estero.

13/11/2008
Decrease text size Increase  text size

Mentre si preannunciano numerosissimi gli arrivi a Roma per la manifestazione di domani, nelle varie province e anche all'estero sono state organizzate ulteriori iniziative e manifestazioni per dare più forza al grido che ormai contraddistingue il movimento: NO 133.

In attesa della manifestazione all'ISS di Roma è stata organizzata una "Notte bianca della Ricerca e del precariato".

Anche gli studenti manifesteranno in tutta Italia e in migliaia arriveranno a Roma.

Alcuni degli appuntamenti previsti in Italia

Cagliari, manifestazione regionale - il corteo partirà da Piazza Garibaldi alle ore 9,30.

Catania, concentramento alle ore 9,00 a piazza Dante per il corteo Università, Ricerca, AFAM e studenti - la manifestazione si concluderà a piazza Università con interventi di lavoratori e studenti e comizio finale.

Messina, concentramento alle ore 9,00 a piazza Municipio per il corteo Università, Ricerca, AFAM e studenti che si snoderà fino a piazza Università - la manifestazione si concluderà con un’assemblea presso l’aula di mineralogia dell’Ateneo messinese.

Palermo, concentramento alle ore 9,00 a piazza Politeama per il corteo Ricerca e AFAM e alle ore 9,30 a viale delle Scienze (cittadella universitaria) per il corteo Università e studenti - i due cortei confluiranno a Piazza Bologni dove si concluderà la manifestazione con interventi di lavoratori e studenti e comizio finale.

Milano, presidio regionale a piazza Duomo, unitario con la partecipazione del Conservatorio Verdi, Accademia di Brera, le Università della Statale, Bicocca e Politecnico.

Varese, presidio in piazza.

Bergamo, manifestazione e presidio degli studenti e dei lavoratori dell'Università - Corteo da Piazzale FFS ore 9,30.

Padova, INFN, i laboratori nazionali di Legnaro con l'iniziativa "Un futuro senza ricerca impoverisce il paese" partecipano alla protesta.

Calabria, sono numerosi gli studenti calabresi che sono pronti per partecipare alla manifestazione di protesta prevista per venerdì a Roma. Dall'Università della Calabria è prevista, per il momento, la partenza di cinque autobus oltre ad altri studenti che raggiungeranno Roma con le proprie automobili. Gli studenti hanno raccolto fondi durante le ultime notti bianche. Da Reggio Calabria e Catanzaro è prevista la partenza di un paio di autobus per ateneo. Anche in questo caso gli studenti si sono autofinanziati per far fronte alle spese di affitto dei mezzi.

Napoli, al momento sono tre i treni intercity che porteranno a Roma gli studenti napoletani.

Trieste, presidio FLC Cgil e UIL in Piazza Unità dalle 10.00 alle 12.30.

Torino, Trenitalia ha messo a disposizione degli studenti del comitato torinese "No Gelmini" un convoglio per raggiungere la manifestazione nazionale di Roma il prossimo 14 novembre. Dopo le molte richieste e un'assemblea ieri nell'atrio della stazione di Porta Nuova, i ragazzi dell'Università di Torino hanno ottenuto un treno straordinario di 11 carrozze. Altra
attività di controinformazione e discussione: nel giorno dello sciopero di università e ricerca, il comitato scuola pubblica propone un pomeriggio di confronto presso le scuole di Brusasco; nel pomeriggio di sabato 15 novembre, nutrito programma a cura del Forum delle associazioni presso il gruppo Abele di corso Trapani 91/B.

Vercelli, un corteo organizzato dai comitati spontanei a difesa della scuola pubblica con la partecipazione degli studenti universitari e delle superiori vedrà anche la partecipazione della FLC e della Camera del Lavoro della città.

Trento, di fronte al rettorato, nella stessa mattinata dello sciopero, dalle 10, è stato organizzato un presidio, con assemblea di tutto il personale dell'ateneo.

Umbria, si annuncia una massiccia partecipazione di studenti umbri alla manifestazione di Roma. Quattro pullman sono già stati predisposti a Perugia, anche con la collaborazione della Cgil, altri partiranno da diverse città dell'Umbria. Molti partiranno poi dalla stazione ferroviaria di Foligno, per raggiungere Roma in treno. Prosegue intanto nel capoluogo umbro il programma di lezioni in piazza.

La partecipazione si allarga anche all'estero

Alla sciopero indetto per domani contro la legge 133 parteciperanno anche gli studenti italiani che si trovano a Siviglia nell'ambito del progetto Erasmus. La manifestazione, è annunciato con una nota, si terrà alle 14.30 con un presidio davanti la sede Consolato del onorario italiano della città, in Calle Fabiola 10, a Barrio Santa Cruz.

"No Gelmini" anche a Parigi e Monaco di Baviera .

Roma, 13 ottobre 2008