FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3847149
Home » Attualità » Sindacato » Da Portorose a Caserta: le idee e le azioni della FLC

Da Portorose a Caserta: le idee e le azioni della FLC

La Conferenza di Organizzazione a due anni dal congresso per un sindacato che si rinnova senza inseguire le mode.

17/04/2008
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Web cronaca del 24 aprile

Web cronaca del 22 aprile

Web cronaca del 23 aprile

I nostri click

La Conferenza di Organizzazione è un'occasione importante per la CGIL di riflettere sulla propria struttura organizzativa a due anni dal Congresso e rinnovarla, soprattutto alla luce dei tanti cambiamenti intervenuti nel mondo del lavoro negli ultimi anni.

La FLC Cgil, la casa comune delle lavoratrici e dei lavoratori della conoscenza, è oggi una realtà consolidata. Da quando nel 2004 iniziò il cammino di Cgil Scuola e Snur verso l’unificazione di strada ne è stata fatta tanta. La FLC aumenta i propri iscritti ed è il sindacato più votato alle elezioni per le RSU.

Però un sindacato che resti arroccato nei propri risultati, rischia di non vedere la realtà intorno a sé. Invece la CGIL sta dentro il mondo del lavoro e nella società per capirli, per interpretarli, per rappresentarli. Senza inseguire le mode e fortemente ancorato a solidi valori di democrazia, giustizia, uguaglianza, pari opportunità...

In preparazione della propria Conferenza di Organizzazione, che si terrà a Caserta nei giorni 22, 23 e 24 aprile, la FLC ha organizzato 7 seminari. Sono stati scelti temi quali la comunicazione, la formazione, i servizi, i vari aspetti organizzativi della struttura sindacale.

Perché questi temi?

La comunicazione per parlare nei modi giusti e attraverso canali giusti ai lavoratori della conoscenza, per informarli sul loro rapporto di lavoro, sui diritti, sulle tutele, sulla protezione sociale e su quello che il sindacato fa e dice su queste cose importantissime nella vita di ciascuno.

La formazione per avere dei dirigenti, dei quadri, dei rappresentanti sempre più preparati e sensibili, ma anche in grado di usare una strumentazione tecnica e tecnologica che permetta loro un accesso più veloce alle informazioni e un rapporto più diretto con iscritti e lavoratori.

I servizi, perché l’adesione al sindacato renda all'iscritto i benefici della mutualità per l’accesso a forme di sicurezza che solo i grandi numeri permettono. La FLC è un grande sindacato di categoria in grado di offrire ottimi servizi ai propri iscritti e alle RSU elette nelle proprie liste (iscritti e non).

L’organizzazione per aprirla maggiormente alla partecipazione dei lavoratori, soprattutto ai giovani e alle donne, affinché la discussione sul lavoro, sui saperi, sulla conoscenza diventi patrimonio dell’intera categoria e ciascuno abbia una sede in cui, forte di regole condivise, possa esprimersi.

Sono queste solo alcune delle questioni che saranno discusse a Caserta in sede plenaria e in diversi gruppi di lavoro che ragioneranno sulla base delle risoluzioni scaturite dal lavoro dei seminari e del documento politico sui temi dell'organizzazione "Politiche organizzative, nuova rappresentanza, reinsediamento".

Roma, 17 aprile 2008

Altre notizie da: