FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3810705
Home » Attualità » Sindacato » CGIL CISL UIL su delega al Governo in materia di salute e sicurezza

CGIL CISL UIL su delega al Governo in materia di salute e sicurezza

CGIL CISL e UIL hanno manifestato in più occasioni la loro contrarietà alle posizioni del Governo e hanno elaborato un documento unitario

29/08/2003
Decrease text size Increase  text size

Con l’approvazione, il 23 luglio scorso, della delega al Governo in materia di salute e sicurezza sul lavoro, l’Esecutivo si appresta a modificare l’attuale quadro normativo in maniera preoccupante e peggiorativo rispetto alle norme vigenti. CGIL CISL e UIL hanno manifestato in più occasioni la loro contrarietà alle posizioni del Governo e hanno elaborato un documento unitario individuando proposte e priorità da sottoporre all’attenzione e al dibattito dei lavoratori. Solo attraverso una vasta campagna di confronto, di sensibilizzazione e di coinvolgimento di tutti i lavoratori e delle strutture sindacali ad ogni livello è possibile fermare la politica di “deregulation” portata avanti dal Governo in materia di sicurezza sul lavoro inadeguata e inefficiente a garantire la tutela e la sicurezza dei lavoratori nei posti di lavoro. A settembre inizierà questa campagna che deve vedere coinvolte direttamente e unitariamente l’insieme delle strutture sindacali in ogni realtà lavorativa per rilanciare le posizioni del sindacalismo confederale in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro in coerenza con le direttive europee. Il mondo della scuola è pienamente coinvolto in questo dibattito non solo per via dei temi di carattere generale ma anche per via della piattaforma dalle confederazioni e dai sindacati di categoria confederali su Salute e sicurezza nelle scuole: la piattaforma dei sindacati confederali per la garanzia delle risorse. A tal proposito nel mese di ottobre si terrà un’iniziativa unitaria di CGIL-CISL-UIL confederali e di categoria in Molise per l’avvio della vertenza con il Governo anche su questo tema.

Pubblichiamo di seguito la lettera alle strutture inviata da CGIL-CISL-UIL nazionali e in allegato il documento unitario.

Roma, 29 agosto 2003

TESTO LETTERA

Oggetto: Delega salute e Sicurezza: proposte e percorso CGIL-CISL-UIL

A seguito dell’approvazione, il 23 luglio scorso, della delega al Governo in materia di salute e sicurezza sul lavoro (Legge di semplificazione 2001 AC 2579 - art.3), CGIL CISL e UIL intendono promuovere un vasto dibattito sulle proposte e priorità individuate dal sindacato in materia di salute e sicurezza del lavoro che, in vista del preoccupante cambiamento del quadro normativo specifico, dovrebbe coinvolgere tutti i lavoratori e le strutture sindacali nell’intero Paese.
Per sviluppare la discussione su questi temi, nelle categorie, nei posti di lavoro e nei territori, vi inviamo il documento che illustra la posizione ufficiale delle Confederazioni sui temi in oggetto. A seguito del confronto con tutte le parti interessate che promuoverete e che promuoveremo per costruire un ampio consenso sulle posizioni confederali, abbiamo deciso di indire a ottobre un’iniziativa di confronto a livello nazionale (a settembre vi invieremo informazioni più dettagliate).
Entro settembre sarà inoltre disponibile un volantone con il quale abbiamo inteso presentare in una veste più fruibile dal punto di vista comunicativo, i temi prioritari del documento stesso: documento di cui oltretutto troverete sin da ora il testo nei tre siti delle Confederazioni.
Certi che darete la più ampia diffusione all’elaborazione unitaria, vi inviamo cordiali saluti augurandovi buone vacanze.