FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3879886
Home » Attualità » Sindacato » 12 marzo. La CGIL parteciperà alla manifestazione in difesa della Costituzione

12 marzo. La CGIL parteciperà alla manifestazione in difesa della Costituzione

Al centro dell'iniziativa per la CGIL anche "il valore e l'importanza della conoscenza e la difesa del ruolo della scuola pubblica".

03/03/2011
Decrease text size Increase  text size

da www.cgil.it

"La CGIL parteciperà alla manifestazione del 12 marzo a difesa e a sostegno della Costituzione. Con Articolo21 e con le tante associazioni che danno vita a questo appuntamento abbiamo svolto numerose battaglie comuni, in particolare sulla giustizia, sulla libera informazione, per la cultura, sui temi del lavoro e del suo valore sociale, a difesa del ruolo del Parlamento e delle autonomie istituzionali contro proposte sbagliate che ora si vorrebbero riproporre". Lo si legge in una nota della segreteria confederale della CGIL diffusa oggi.

"In particolare - spiega la CGIL - nella manifestazione del 12 marzo il valore e l’importanza della conoscenza e la difesa del ruolo della scuola pubblica, assieme al rinnovato riconoscimento del ruolo fondamentale svolto dagli insegnanti ancora di più in un momento contrassegnato da politiche gravemente restrittive, rappresenteranno temi centrali, contro lo strappo operato dalle recenti dichiarazioni del Presidente del Consiglio tese a ridurre gli spazi di coesione, uguaglianza, democrazia e partecipazione".

Al centro della mobilitazione, dunque, la difesa della Costituzione. "La Costituzione, di cui il ruolo pubblico e laico dell’istruzione è parte fondamentale, è il patto unitario su cui si regge tutta la nostra convivenza civile e non può essere a disposizione di una coalizione di governo, quale che essa sia. Per questo la CGIL si propone di dar vita, insieme con tutti coloro che ne condividono l’esigenza e la motivazione di fondo, ad una mobilitazione innanzitutto culturale e delle coscienze per allargare il peso, il ruolo e l’influenza dei soggetti della rappresentanza sociale, nel segno di una democrazia intesa come partecipazione, più forte e più consapevole. La manifestazione del 12 marzo rappresenta anche per questo un momento importante".