FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3902675
Home » Attualità » Previdenza » “Sei precario e ti scappano i contributi?”: il 5 giugno parte la campagna

“Sei precario e ti scappano i contributi?”: il 5 giugno parte la campagna

Al via la campagna sui contributi previdenziali di lavoratrici e lavoratori iscritti alla Gestione Separata INPS.

04/06/2013
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Sei precario e ti scappano i contributi? il 5 giugno parte la campagnaLa campagna “Sei precario e ti scappano i contributi?” prende il via da una vicenda gravissima: molte lavoratrici e lavoratori iscritti alla Gestione Separata INPS (tra cui assegnisti di ricerca, collaboratori e dottorandi), nell'estratto conto INPS, si ritrovano privi di buona parte dei contributi previdenziali versati. Il problema, già denunciato dalla FLC, dall'INCA e da Nidil negli anni passati e recentemente riproposto dagli Assegnisti di Ricerca di Pavia, sembra interessare in particolare coloro che a vario titolo (collaboratori, assegnisti di ricerca, dottorandi di ricerca) lavorano presso Università e Istituti di ricerca pubblici e i collaboratori della Pubblica Amministrazione (Ministeri, agenzie, comuni). Si tratta, comunque, di una condizione che accomuna molte lavoratrici e lavoratori precari iscritti alla Gestione separata dell'INPS.

Scarica il manifesto/volantino e la scheda di approfondimento

Il possibile danno subito da lavoratrici e lavoratori è particolarmente rilevante in quanto il mancato accredito dei contributi, o di parte di essi, non dà accesso - o lo dà in misura ridotta - alle prestazioni temporanee e sociali (maternità, malattia, congedo parentale, da ultimo l’una tantum co.pro). Oltre a provocare un danno nell'immediato, questa situazione compromette la futura pensione dei parasubordinati, già condizionata da insufficienti versamenti contributivi.

Il 5 giugno 2013, per il lancio della campagna, verranno allestiti, presso alcune delle Università e degli enti interessati, banchetti/postazioni presso i quali gli interessati riceveranno informazioni e consulenza da parte delle strutture sindacali coinvolte; gli operatori INCA, ove possibile, consegneranno al lavoratore iscritto alla Gestione separata il suo estratto conto contributivo, invitandolo nelle sedi del patronato per le ulteriori verifiche.

Le Università interessate dalle iniziative del 5 giugno 2013, con la predisposizione delle postazioni sindacali, sono: Roma “La Sapienza”, Cagliari, Modena, Bari, L’Aquila, Sassari, Brescia e Palermo. Fra gli enti locali abbiamo individuato i Comuni di Napoli e di Livorno, mentre fra i Ministeri il Ministero dell'ambiente - Roma - Sede centrale (Via Cristoforo Colombo) e, sempre a Roma, ASL Roma C e ASL Roma H.

L'iniziativa prosegue il lavoro che la CGIL ha già avviato sul tema, sollevando pubblicamente la questione dei contributi mancanti e avviando su questo una interlocuzione e richiesta di chiarimenti all'Inps, che si è impegnata a dare soluzione al problema attivando in campo una task force di aiuto alle amministrazioni pubbliche non in regola e lanciando, una campagna di verifica, al fine di regolarizzare tutte le posizioni contributive irregolari.