FLC CGIL
Come presentare domanda graduatorie terza fascia ATA 2021

http://www.flcgil.it/@3903071
Home » Attualità » Previdenza » "Sei precario e ti scappano i contributi?": i riscontri della prima giornata di iniziative

"Sei precario e ti scappano i contributi?": i riscontri della prima giornata di iniziative

Molte le università coinvolte e alta la partecipazione. La FLC CGIL proseguirà in quest'impegno.

07/06/2013
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Mercoledì 5 Giugno è stata la prima giornata di iniziative e presidi territoriali della campagna "Ti scappano i contributi?" promossa dalla FLC insieme a CGIL, INCA, FP e Nidil.

Molte le Università coinvolte, nelle quali, oltre alla distribuzione dei materiali informativi e alla presentazione della campagna, sono state allestite postazioni dalle quali, con l'assistenza di incaricarti INCA, controllare la propria posizione assicurativa. Come previsto, purtroppo, a fronte dell'azione di verifica contributiva non poche sono risultate le posizioni contributive irregolari, posizioni sulle quali la FLC CGIL si è già impegnata a svolgere azione di controllo e tutela.

L'alta partecipazione all'iniziativa ha confermato la crucialità del tema sollevato e ha testimoniato l'esigenza delle lavoratrici e dei lavoratori che versano alla Gestione Separata INPS - i più precari tra i precari - di conoscere i propri diritti e di attivarsi per rivendicarne il riconoscimento.

L'esito della giornata del 5 Giugno ci incoraggia ulteriormente a proseguire nell'impegno a fianco e a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori precari rispetto alla condizione previdenziale e ai diritti di welfare. Per questo abbiamo in programma ulteriori iniziative nelle Università e nei luoghi di lavoro per una verifica puntuale della posizione contributiva di chi versa, o ha versato in passato, alla gestione separata INPS.

Ma non solo. Nei prossimi mesi la FLC CGIL intende attivare momenti collettivi nei quali convogliare l'azione di informazione sulle tutele e i diritti riconosciuti ai parasubordinati, la riflessione e il dibattito sui diritti ancora negati o del tutto inadeguati e il controllo della posizione previdenziale.