FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3918759
Home » Attualità » Previdenza » Pensioni scuola: la FLC chiede la proroga dei termini di cessazione dal servizio

Pensioni scuola: la FLC chiede la proroga dei termini di cessazione dal servizio

Troppo stretto il termine del 15 gennaio 2015. Inviata una richiesta formale di proroga.

23/12/2014
Decrease text size Increase  text size

Quando era stato pubblicato il Decreto ministeriale 886/14 sulle domande di cessazione dal servizio del personale della scuola, la FLC CGIL aveva giudicato troppo stretto il termine del 15 gennaio 2015. Le novità della Legge di stabilità, le vacanze di Natale, la difficoltà di accesso alle istanze on line richiedono un tempo ulteriore per una scelta, quella del pensionamento, che sta diventando di anno in anno più complessa, a causa della pesante normativa che discende dalla Legge Fornero e dalle interpretazioni non sempre favorevoli dell’INPS e della legislazione nel frattempo intercorsa.

Pertanto il 22 dicembre scorso abbiamo inviato all’Amministrazione una richiesta formale di proroga della scadenza del 15 gennaio 2015, per consentire tempi più distesi per la scelta alle lavoratrici e ai lavoratori e l’eventuale aggiornamento della normativa prevista dal Decreto 886/14 secondo quanto disposto dalla Legge di stabilità.

Per saperne di più: scheda di approfondimento e volantone.

_____________________________

Roma, 22 dicembre 2014
Alla Dott.ssa Maria Maddalena NOVELLI
Direttore generale per il personale scolastico
e p.c. Al Dott. Giacomo MOLITIERNO
Direzione generale per il personale scolastico Ufficio II
MIUR

Oggetto: Richiesta posticipo del rilascio delle funzioni per la pubblicazione delle graduatorie provvisorie di terza fascia ATA. Richiesta posticipo della data di presentazione della domanda di cessazione dal servizio per il personale della scuola

La scrivente Organizzazione sindacale, in merito all’oggetto, evidenzia quanto segue:

  • la tempistica pubblicata dal Ministero, circa il rilascio delle funzioni per la pubblicazione delle graduatorie provvisorie di terza fascia ATA, prevede dal 22 dicembre 2014 l’esame di reclami e rettifiche pervenuti. Questo desta forte preoccupazione, tenuto conto che le segreterie, durante le festività natalizie, lavorano con turni ridotti di personale, che può usufruire in quel periodo delle ferie e dei recuperi. Poiché la maggior parte delle scuole ha ricevuto in media 1.000/1.300 domande (alcune oltre le duemila), è impossibile valutare nel tempo di 10 giorni tutti i reclami che arriveranno a ridosso della sospensione natalizia;
  • in relazione alla scadenza delle domande di pensionamento, prevista per il 15 gennaio nelle more di quanto disporranno i decreti applicativi della Legge di Stabilità 2015, potrebbe rendersi necessario aggiornare la normativa prevista dal Decreto. Si segnala tra l’altro il funzionamento a singhiozzo del sistema.

Pertanto la FLC CGIL chiede alla S. V. un differimento delle scadenza già indicata dal Ministero per entrambi le motivazioni in oggetto.

La ringraziamo in anticipo per l’attenzione che vorrà porre alla nostra richiesta.

Cordiali Saluti