FLC CGIL
Come presentare domanda graduatorie terza fascia ATA 2021

http://www.flcgil.it/@3836533
Home » Attualità » Previdenza » Espero. Prima riunione dell’Assemblea dei delegati

Espero. Prima riunione dell’Assemblea dei delegati

Il 12 di giugno si è svolta, come previsto, l’assemblea dei delegati

14/06/2007
Decrease text size Increase  text size

In questa prima riunione, dopo l’elezione del CdA, si è adempiuto ad una serie di obblighi statutari.

In particolare:
1 Approvazione del bilancio 2006
2 Definizione della quota associativa
3 Compensi CdA, Sindaci, Presidente e Vicepresidente
4 Contratto con la società di revisione
5 Adeguamenti statutari
6 Indirizzi per la gestione finanziaria

Sui singoli punti si è deliberato nei termini che seguono:

1. La proposta di bilancio, approvata dal CdA e accompagnata dalla relazione è stata deliberata all’unanimità

2. La quota associativa è stata determinata in euro 1,275 mensili. In merito l’assemblea ha valutato il budget per il 2007 e il 2008 ed ha tenuto conto di un quadro di comparazione con altri fondi negoziali. Espero, tanto per il versamento una tantum, che per la quota mensile si colloca ai livelli bassi della media generale.
Nel dispositivo di approvazione l’Assemblea ha dato mandato al Presidente di riconsiderare il budget, onde allineare la quota decisa con le spese. Inoltre si impegna il CdA ad introdurre la proporzionalita nel costo associativo ed a variare la sua entità in parallelo alla crescita dei soci.

3. Nel quadro di riferimento di cui al punto 2 sono stati fissati anche i compensi, che risultano:
Presidente: euro 21.000; Vice: euro 7000; Presidente Collegio dei Sindaci: euro 10.000; Sindaci: euro 7000. Consiglieri euro 200 per lavori Consiglio.

4. Il contratto con la società di revisione resta confermato.

5. Gli adeguamenti statutari seguono il DL 252 ed introducono precisazioni sulle procedure di adesione e sui meccanismi di contribuzione per il personale a tempo determinato, che viene assimilato a quello a tempo indeterminato.

6. La gestione finanziaria si svilupperà in due linee: una garantita e l’altra di rischio medio basso.

Tutte le votazioni sono avvenute all’unanimità tranne quella riguardante le sanzioni per il datore di lavoro in caso di ritardato versamento del contributo al lavoratore.
Taluni atti dell’assemblea, vanno sottoposti a ratifica Covip. Una volta ufficializzati saranno pubblicati sul sito.

Roma, 14 giugno 2007