FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3921049
Home » Attualità » Posta certificata: disattivate quelle gratuite del Governo. Quali alternative

Posta certificata: disattivate quelle gratuite del Governo. Quali alternative

Da Marzo 2015 non sarà più possibile inviare messaggi. Chi ne ha bisogno, in particolare i supplenti della scuola, dovrà attivare una casella a pagamento.

16/03/2015
Decrease text size Increase  text size

Dal 18 marzo 2015 non sarà più possibile inviare (e dal 18 luglio ricevere) messaggi di posta certificata dalle caselle attivate gratuitamente sul sito del Governo: quelle con suffisso @postacertificata.gov.it.

Con un messaggio inviato a tutti gli utenti è stata comunicata la cancellazione del progetto CEC-PAC. Si trattava di una opportunità offerta dal Governo nel 2009 (Ministro Brunetta) per l'attivazione di una casella di posta elettronica certificata utilizzabile solo nei rapporti con la pubblica amministrazione. Il progetto, che aveva un costo di ben 19 milioni di euro all'anno, si è rivelato fallimentare per il numero limitato di registrazioni e per la confusione generata da una pseudo posta certificata che aveva il limite di non poter colloquiare con le altre ma solo con quelle della pubblica amministrazione.

Cosa fare ora, è il problema che si pongono oltre un milione di persone che hanno questo indirizzo ed in particolare i precari della scuola che lo hanno indicato come recapito nelle domande per le supplenze. Ovviamente è possibile già ora acquistare un indirizzo PEC.

Dal 13 marzo sarà anche possibile ottenere un "vero" indirizzo di posta certificata, con attivazione gratuita per il primo anno, come specificato in un successivo messaggio, collegandosi all'indirizzo: http://www.agid.gov.it/manif-interesse-fornitura.

In ogni caso dal secondo anno la posta certificata fornita gratuitamente per il primo anno, sarà comunque a pagamento. E' opportuno scegliere un gestore che abbia costi contenuti, fin da subito, per non avere brutte sorprese in futuro.

Le società accreditate per il rilascio degli indirizzi PEC sono numerose ma per l'attivazione attraverso il portale del Governo sono indicate: Aruba PEC S.p.A., Infocert S.p.A. e Postecom S.p.A.

Attualmente il prezzo più basso si aggira sui 5 euro (+iva) all'anno.

Per coloro che hanno già indicato il precedente indirizzo CEC-PAC è sufficiente sostituirlo con il nuovo. Per i supplenti è sufficiente accedere alla propria anagrafica in istanze online e modificare l'indirizzo di posta certificata (ed effettuarne la successiva validazione).

Nel secondo messaggio sono anche indicate le procedure da seguire per salvare i messaggi attualmente presenti sulla vecchia casella.

_________________________

Messaggio 1: si avvisa la gentile utenza che il servizio di Postacertificat@ (CEC-PAC), dedicato esclusivamente alle comunicazioni tra cittadini e pubblica amministrazione, sarà progressivamente sospeso per far convergere tutte le comunicazioni di posta certificata su sistemi di PEC standard, abitualmente utilizzati nelle comunicazioni tra cittadini, professionisti e imprese.

La sospensione del servizio osserverà la seguente tempistica:

1) dal 18 dicembre 2014 non sono più rilasciate nuove caselle CEC-PAC a cittadini e pubbliche amministrazioni, ivi incluse le caselle per le quali la richiesta di attivazione online è stata presentata in data antecedente, ma per le quali non si è ancora proceduto all'attivazione presso gli uffici postali;

2) dal 18 marzo 2015 al 17 luglio 2015 le caselle saranno mantenute attive solo in modalità di ricezione e sarà consentito agli utenti l'accesso alle stesse solo ai fini della consultazione e del salvataggio dei messaggi ricevuti;

3) dal 18 luglio 2015 le caselle non saranno più abilitate alla ricezione di messaggi e l'accesso alle stesse sarà consentito, sino al 17 settembre 2015, solo ai fini della consultazione e del salvataggio dei messaggi ricevuti; dal 18 settembre sarà definitivamente inibito l’accesso alla propria caselle;

4) dal 18 settembre 2015 al 17 marzo 2018, sarà garantita agli utenti del servizio CEC-PAC la possibilità di richiedere l’accesso ai log dei propri messaggi di posta elettronica certificata.

Dal 18 marzo 2015, tutti gli utenti CEC-PAC potranno richiedere una casella PEC, gratuita per un anno, inviando un'e-mail all'indirizzo richiestapec@agid.gov.it.

Con altra PEC, vi saranno inviate le semplici istruzioni per eseguire il salvataggio dei messaggi presenti nella vostra casella di Posta Certificata.
__________________________

Messaggio 2

Gentile Utente, 
Si avvisa che il servizio di Postacertificat@ (CEC-PAC), dedicato esclusivamente alle comunicazioni tra cittadini e pubblica amministrazione, sarà progressivamente sospeso per far convergere tutte le comunicazioni di posta certificata su sistemi di PEC standard, abitualmente utilizzati nelle comunicazioni tra cittadini, professionisti e imprese. 

La sospensione del servizio osserverà la seguente tempistica: 

  1. dal 18 dicembre 2014 non sono più rilasciate nuove caselle CEC-PAC a cittadini e pubbliche amministrazioni, ivi incluse le caselle per le quali la richiesta di attivazione online è stata presentata in data antecedente, ma per le quali non si è ancora proceduto all'attivazione presso gli uffici postali; 
  2. dal 18 marzo 2015 al 17 luglio 2015 le caselle saranno mantenute attive solo in modalità di ricezione e sarà consentito agli utenti l'accesso alle stesse solo ai fini della consultazione e del salvataggio dei messaggi ricevuti; 
  3. dal 18 luglio 2015 le caselle non saranno più abilitate alla ricezione di messaggi e l'accesso alle stesse sarà consentito, sino al 17 settembre 2015, solo ai fini della consultazione e del salvataggio dei messaggi ricevuti; dal 18 settembre sarà definitivamente inibito l'accesso alla propria casella; 
  4. dal 18 settembre 2015 al 17 marzo 2018, sarà garantita agli utenti del servizio CEC-PAC la possibilità di richiedere l'accesso ai log dei propri messaggi di posta elettronica certificata. 

Dal 13 marzo 2015 e fino al 18 settembre 2015, tutti gli utenti CEC-PAC potranno richiedere una casella PEC gratuita per un anno. Tale casella sarà resa disponibile da uno dei tre seguenti Gestori PEC: 

* Aruba PEC S.p.A. 
* Infocert S.p.A. 
* Postecom S.p.A. 

La richiesta va fatta direttamente a uno dei tre precedenti Gestori. Dal 13 marzo 2015 dall'indirizzo http://www.agid.gov.it/manif-interesse-fornitura , gli utenti CEC-PAC interessati potranno raggiungere i siti dei tre Gestori sia per conoscere le caratteristiche del servizio offerto sia per poter effettuare la richiesta.
__________________________

Messaggio 3: di seguito alcune semplici istruzioni per agevolare il salvataggio delle comunicazioni presenti sulla sua casella di Posta certificata CEC-PAC:
* Salvataggio delle email configurando un client di posta

Configurare un client di posta secondo le modalità illustrate nella Guida completa sul portale www.postacertificata.gov.it. alla voce Servizi -> Servizi Base -> Come configurare il client di posta Outlook 2010/Come configurare il client di posta Thunderbird

Una volta configurato il client e scaricate le email, queste devono essere salvate in una cartella creata sul proprio PC. Il salvataggio sulla cartella locale può essere fatta in modalità drag-and-drop (per trascinamento della email nella cartella creata sul PC) oppure con il classico copia-incolla

* Salvataggio delle email attraverso il fascicolo
Qualora si desideri salvare le email direttamente dal portale www.postacertificata.gov.it è necessario che queste vengano prima spostate in una cartella creata ad hoc nel fascicolo e poi scaricare la cartella creata sul proprio PC
Procedere in questo modo:
1 accedere al portale www.postacertificata.gov.it
2 autenticarsi con le proprie credenziali
3 cliccare su Casella PostaCertificat@
4 cliccare su Fascicolo
5 cliccare su Crea cartella fascicolo
6 assegnare un nome alla cartella dove verranno spostati i messaggi (es: BackupPostainArrivo). Il nome della cartella non può contenere spazi, underscore e punteggiatura
7 cliccare su "Aggiungi" e poi su "Torna al Fascicolo". Nel fascicolo si visualizzerà la casella creata.
8 cliccare su Posta in Arrivo
9 selezionare una email per volta apponendo una spunta nel check-box alla voce Seleziona.
10 cliccare su "Salva mail in fascicolo". L'operazione deve essere fatta per ogni singola email, non è possibile selezionare tutte le email e spostarle contemporaneamente tutte nel fascicolo.
11 cliccare sul nome della cartella creata nel fascicolo e poi cliccare su "Salva messaggi". Procedere come illustrato per ogni singola email
12 Terminato il salvataggio delle email nella cartella creata nel fascicolo, cliccare su "Fascicolo"
13 selezionare il check-box relativo alla casella creata per il salvataggio delle email
14 cliccare su "Scarica". Si aprirà il box del Sistema Operativo dove dovrà essere selezionata la posizione sul PC dove salvare la cartella che stiamo scaricando. La cartella verrà scaricata in formato .zip. All'interno della cartella salvata sul PC si troveranno i messaggi email.

Se è necessario salvare email presenti in altre cartelle, ad esempio Posta Inviata, procedere come dal punto 5. in poi.