FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3762605
Home » Attualità » Politica e società » Un’informazione libera di dare voce e visibilità ai temi della pace

Un’informazione libera di dare voce e visibilità ai temi della pace

Pace e informazione, due beni fondamentali per una vera democrazia

14/03/2006
Decrease text size Increase  text size

La possibilità di affermare e far crescere una cultura di pace, passa anche attraverso un’informazione libera di dar voce e visibilità ai temi della pace che non riflettano solamente il punto di vista degli “esperti” e dei poteri dominanti.

Troppo spesso, in questi anni abbiamo dovuto assistere alla recrudescenza della retorica della guerra giusta, come strumento per dirimere conflitti in modo unilaterale e portare la democrazia.

Troppo spesso i media hanno accondisceso a tale logica facendo un uso strumentale delle immagini, delle parole, dei fatti e questo porta alla manipolazione delle coscienze, alla compressione della libertà di ciascuno di formarsi un’ opinione fondata su una dialettica libera.

Per questo un nutrito elenco di associazioni, sindacati, fra i quali anche la FLC Cgil, comuni, gruppi, ha sottoscritto un appello, “Diamo voce alla pace”, per una giornata, il 10 marzo, dedicata ad iniziative dirette a promuovere un’informazione e una comunicazione di pace.

Numerose le iniziative programmate in molte città d’Italia, con protagonisti del mondo dell’informazione e dei numerosi soggetti che hanno sostenuto il movimento per la pace.

A Roma, la Tavola della Pace, il Coordinamento nazionale Enti Locali per la pace e i diritti umani, la Federazione Nazionale Stampa Italiana, l’USIGRAI e la Provincia di Roma hanno organizzato un incontro degli operatori della comunicazione e degli operatori di pace, nella sala del Consiglio Provinciale, collocata nel Palazzo Valentini, in via IV Novembre.

L’incontro è stato aperto dal Presidente della Provincia di Roma, Enrico Gasbarra ed è stato animato dalla presenza e dal contributo di Flavio Lotti, Coordinatore Nazionale della Tavola della Pace, Paolo Serventi Longhi, segretario generale federazione nazionale della stampa (FNSI), Roberto Natale, segretario nazionale del sindacato dei giornalisti della RAI (Usigrai), Roberto di Giovanpaolo, segretario generale Aiccre.

L’appello “Diamo voce alla pace” e l’elenco dei soggetti che hanno aderito