FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3817063
Home » Attualità » Politica e società » Le nuove norme sullo stato di disoccupazione (Dlgs 20 Aprile 2000)

Le nuove norme sullo stato di disoccupazione (Dlgs 20 Aprile 2000)

Schema di decreto legislativo recante: "Disposizioni in materia di incontro fra domanda ed offerta di lavoro, in attuazione della delega conferita dall’articolo 45, comma 1, lettera a), della legge 17 maggio 1999, n. 144"

27/04/2000
Decrease text size Increase  text size

Chi rinuncia a un'assunzione o non si presenta al colloquio di orientamento perde l'anzianità di iscrizione al servizio di collocamento. E' una delle novità del decreto legislativo approvato dal Consiglio dei ministri del 20 aprile 2000, destinato a riformare profondamente la normativa sulla disoccupazione. E a incidere, con effetti pratici, su chi è in cerca di un lavoro.

Dopo il regolamento sulla semplificazione del procedimento di collocamento dei lavoratori predisposto nel marzo scorso, con la previsione di un elenco anagrafico informatizzato, scattano ora le nuove regole che definiscono lo status di "disoccupato", e riscrivono i compiti degli uffici di collocamento. Tra le nuove funzioni, quella di svolgere periodiche "interviste" per accertare il permanere della condizione di senza-lavoro: colloqui di orientamento e proposte di esperienze di formazione dovranno essere realizzate allo scopo di non ritardare eccessivamente l'impiego dell'aspirante lavoratore.

Rinviata al tavolo della riforma degli ammortizzatori sociali la discussione sul trattamento previdenziale del disoccupato. Al momento restano dunque immutati per gli iscritti al collocamento i benefici assistenziali e previdenziali. (21 aprile 2000)

Schema di decreto legislativo recante: "Disposizioni in materia di incontro fra domanda ed offerta di lavoro, in attuazione della delega conferita dall’articolo 45, comma 1, lettera a), della legge 17 maggio 1999, n. 144"

Roma, 27 aprile 2000