FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3901827
Home » Attualità » Pari opportunità » Le donne della conoscenza in assemblea

Le donne della conoscenza in assemblea

A Cortona la prima assemblea delle donne della FLC CGIL. Un programma intenso e ambizioso per lasciare un segno di cambiamento.

17/04/2013
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

“Le donne cambiano... la FLC, l'Europa, la contrattazione, il welfare”. Ecco il tema ambizioso della prima assemblea delle donne della conoscenza che si terrà a Cortona nei giorni 22 e 23 aprile 2013.
Ma a pensarci bene il tema non è così ambizioso come sembra. Non c'è cambiamento nella vita delle donne, di ciascuna donna se il mondo resta così com'è. La storia ce lo insegna: tutte le volte che le donne si sono ribellate, nulla è stato come prima.

DonneCon questa prima assemblea le donne della FLC CGIL, si parva licet, hanno dato un segnale importante, prima di tutto al sindacato. Ma, attenzione, qui non si tratta solo di questioni organizzative, anche se, per la prima volta, sarà eletto il “Comitato permanente per le pari opportunità” che resterà in carica 4 anni, non sarà rieleggibile e verrà rinnovato prima di ogni congresso.

I materiali preparati per l'assemblea, in particolare per la discussione nei gruppi di lavoro, sono di altissimo livello. Ne daremo notizia prossimamente. Per la loro preparazione sono state messe in moto tante donne. Questi documenti non sono nati nelle “stanze dei bottoni”, ma sono frutto delle mille competenze che le donne della conoscenza posseggono e hanno messo a disposizione del loro sindacato.

Come emerge dal programma, i gruppi di lavoro sono 3.

  1. Donne ed educazione: accesso al sapere e professione.
    Per questo gruppo sono stati preparati 10 documenti che trattano della presenza/assenza delle donne nelle alte professionalità e nei diversi comparti della conoscenza, gli ostacoli alla carriera e vengono suggerite piste di lavoro e spunti di riflessione.
  2. Donne e sindacato: contrattazione e rappresentanza.
    Per questo gruppo sono stati preparati 10 documenti, con spunti importanti sulla contrattazione di genere e sulla presenza delle donne del sindacato. Molti gli input per piste di lavoro e di ricerca.
  3. Donne e welfare: precarietà, pensione, salute.
    Tra i numerosi documenti presentati, particolarmente importante è la ricerca sui sistemi pensionistici europei. Molto originale la riflessione sulle differenze di genere anche nel campo della salute. E naturalmente la situazione del mercato del lavoro delle donne e il sistema di welfare.

Su tutto questo c'è un tema che li attraversa tutti: l'Europa. E non poteva essere diversamente. Non solo perché l'Europa è la nostra casa comune, ma anche perché – “croce e delizia” – è da lì che vengono le direttive più avanzate e più inascoltate sulle pari opportunità e le imposizioni più dure, e, ahinoi, più applicate, in termini di tagli e miope rigore monetarista. Con questa assemblea le donne vogliono lasciare un segno. E di certo lo lasceranno.

Tag: donne, eventi