FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3896396
Home » Attualità » Insieme la scuola non crolla: il nostro progetto al Festival dei diritti di Ferrara

Insieme la scuola non crolla: il nostro progetto al Festival dei diritti di Ferrara

È intervenuto anche il segretario generale della FLC CGIL Mimmo Pantaleo.

08/10/2012
Decrease text size Increase  text size

Il 3 ottobre scorso, a Ferrara, nella bellissima Sala della Musica, al chiostro di San Paolo, nell'ambito del "Festival dei diritti - pensieri migranti", i pensieri sono stati rivolti all'esperienza realizzata nel corso dell'estate, nell'ambito del progetto "Insieme la scuola non crolla", a Cento, a Mirabello, a Renazzo, nei centri estivi e nei campi della protezione civile.

E a catturare i pensieri del pubblico, per orientarli verso quell'esperienza, sono state soprattutto le maestre ferraresi. Con un'azione quasi teatrale, semplice ed efficace, nelle loro magliette rosse del progetto, sono intervenute ciascuna restituendo un frammento, pensieri dei bambini, tracce delle attività svolte, un argomento affrontato negli incontri di formazione e/o di valutazione, considerazioni dei volontari…

ferrara-3-ottobre-2012Non a caso poco dopo nell'intervento conclusivo del pomeriggio, Mimmo Pantaleo ha detto "Maestre è una gran bella parola", aggiungendo "le maestre ogni giorno a scuola tengono viva la speranza, si prendono cura della relazione e così costruiscono legame sociale e un futuro davanti al quale non ci sente soli".

Quanto ai volontari del progetto, il segretario generale ha tenuto a sottolineare che non erano "volontari della CGIL", ma "volontari e basta" che la FLC ci è limitata ad organizzare. Un sindacato come questo, infatti, non poteva restare indifferente di fronte alle sofferenze e ai disagi provocati dal sisma. E ha pensato, innanzitutto, ai bambini e alle bambine. Nel lanciare la proposta sapeva di poter contare sulla coscienza professionale e deontologica della gente di scuola, ma le risposte avute hanno superato ogni previsione.

Ciò che colpisce in questo progetto è la sua generatività. A cominciare dal fatto che per i volontari che hanno potuto parteciparvi direttamente, si è rivelata  un'esperienza in cui molto hanno dato, ma molto hanno ricevuto, in termini sia umani che professionali.
Tant'è che ora l'esigenza forte che viene avvertita è quella di provare a trasferire nella scuola di tutti i giorni alcuni elementi di grande positività che hanno caratterizzato il progetto: il lavorare insieme, un atteggiamento diffuso di ascolto delle esigenze di ogni soggetto, una  grande flessibilità, la laboratorialità, la ricchezza di operare con linguaggi non verbali… e molto altro.

Ma sarà dura, se non si inverte la tendenza ai tagli, all'impoverimento - se non a un ad vero e proprio smantellamento - dei segmenti di maggior qualità della nostra scuola. Pertinente quindi il richiamo di Mimmo Pantaleo allo sciopero del 12 ottobre. Uno sciopero per una scuola di qualità, messa in condizioni di garantire il diritto all'istruzione.

insieme-la-scuola-non-crolla-ferrara-03Intanto già si comincia a pensare che, sulla base di questa esperienza, sarebbe opportuno avviare un ragionamento sul contributo che la FLC potrebbe dare anche in altre situazioni di crisi e/o di marginalità sociale.

E così, mentre si sta già mettendo in cantiere un seminario nazionale per discuterne, si prende in considerazione la possibilità di avviare percorsi di ricerca-azione nelle  scuole del cratere sismico, si vaglia la fattibilità di offerte di aiuto che continuano ad arrivare: per esempio sulla corrispondenza interscolastica o  sulle biblioteche multiculturali e chissà su che altro ancora.

"Insieme la scuola non crolla": infatti… continua.  Arrivederci al prossimo appuntamento.