FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3952387
Home » Attualità » Il genio italiano e i fondi per la ricerca

Il genio italiano e i fondi per la ricerca

Il prestigioso premio Breakthrough al fisico Sergio Ferrara

07/08/2019
Decrease text size Increase  text size

Nonostante l'Italia sia tra i paesi che in Europa spende meno per la ricerca, che non attrae ricercatori mentre ne esporta a iosa, gli scienziati italiani ricevono premi e riconoscimenti per le loro ricerche e i loro lavori.

Ultimo in ordine di tempo il prestigioso premio Breakthrough al fisico italiano Sergio Ferrara del Cern per una ricerca di 40 anni fa, compiuta insieme a due scienziati, un americano e un olandese, premiati anch'essi.

Una dimostrazione in più non solo delle enormi potenzialità che il nostro paese esprime - Ferrara si è laureato alla "Sapienza" di Roma e ha lavorato anche all'INFN -, ma anche del carattere sovranazionale che ha la scienza e soprattutto il lavoro di ricerca.

Anche questo è un aspetto che il nostro paese trascura, vista la sua assenza dalla discussione sul prossimo Horizont Europe, il programma europeo sulla ricerca che prevede un budget di 100 miliardi di euro.

Sullo stato della ricerca in Italia, sull'importanza di non perdere il treno del prossimo programma europeo si sofferma, anche con analisi e proposte, il Quaderno n. 5 di "Articolo 33", dal titolo significativo "La ricerca europea trova il mondo. Verso il nuovo programma europeo di ricerca e innovazione".

Per saperne di più.