FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3962035
Home » Attualità » Formazione lavoro » IFTS ITS PON » ITS: le indicazioni del Ministero dell’Istruzione sugli esami finali

ITS: le indicazioni del Ministero dell’Istruzione sugli esami finali

Adottate due piattaforme digitali per semplificare le complesse procedure

27/05/2021
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il Ministero dell’Istruzione nelle scorse settimane ha emanato alcune disposizioni finalizzate a fornire ulteriori indicazioni e a semplificare le procedure per la realizzazione degli esami finali a conclusione dei percorsi erogati dagli istituti tecnici superiori (ITS)

A partire dal corrente anno formativo tutte le operazioni relative all’organizzazione e all’espletamento delle prove di verifica finale dei percorsi I.T.S saranno effettuate sulla piattaforma digitale Gestione Esami ITS (ITGE). Il Ministero ricorda che

  • Possono operare in ambiente Gestione Esami I.T.S. i Presidenti e i Referenti, cui è richiesta l’iscrizione al portale https://www.miur.gov.it/. Essi realizzano online tutte le operazioni di loro competenza
  • proposta del calendario d’esame
  • comunicazione delle sedi di esame
  • proposta della rosa di tre docenti universitari candidati alla presidenza delle Commissioni
  • inserimento dei dati degli allievi ammessi a sostenere gli esami.
  • I Dirigenti scolastici delle Scuole enti di riferimento operano sulla piattaforma per l’emanazione del Decreto di costituzione della Commissione, di loro competenza. Il fabbisogno di diplomi e l’assegnazione del codice seriale sono gestiti in automatico dalla piattaforma Gestione Esami I.T.S.
  • I Presidenti delle Commissioni designati dal Ministero, cui è richiesta l’iscrizione al portale https://www.miur.gov.it/ già al momento della candidatura, operano in sede di esame con l’introduzione degli esiti delle tre prove, man mano che la Commissione procede con le correzioni che deve avvenire al termine di ciascuna prova. I Presidenti inseriscono nel sistema, per ciascun candidato, anche l’eventuale bonus e l’eventuale lode.
  • Il Ministero riceve dal sistema Gestione Esami I.T.S. la documentazione relativa a tutte le operazioni svolte.

A questo link la Guida rapida di ITGE.

Inoltre il Ministero dell’Istruzione mette a disposizione degli ITS una seconda piattaforma per la gestione digitalizzata dei verbali di esame e di tutto il processo di svolgimento e valutazione delle prove: Exams’ Logbook I.T.S. (ELbITS), il cui uso è fortemente consigliato e raccomandato. Possono operare in ambiente ELbITS i Presidenti di Commissione per l’effettuazione delle seguenti procedure

  1. Compilazione dei verbali di insediamento della Commissione
  2. Designazione di un Vice presidente e di un Segretario di Commissione
  3. Eventuale abilitazione del Vice presidente e/o del Segretario ad operare in ELbITS
  4. Verbalizzazione delle attività della Commissione, giorno per giorno
  5. Verbalizzazione di tutte le fasi relative allo svolgimento delle prove nelle diverse giornate di esame
  6. Calendari di esame
  7. Eventuale ripianificazione delle date e/o delle attività di esame
  8. Eventuale assenza di Commissari
  9. Eventuale assenza di candidati e loro rinvio alla sessione suppletiva, laddove previsto dalla normativa
  10. Compilazione dei verbali di chiusura dei lavori della Commissione

A questo link la Guida rapida di ELbITS

Le due piattaforme, Gestione Esami ITS ed ELbITS, dialogano tra loro con conseguente scambio di dati e documenti.

La documentazione prodotta in ambiente ELbITS dovrà essere stampata e andrà a formare parte integrante del plico contenente gli atti della Commissione d’esame che sarà consegnato al Dirigente scolastico.

I compensi spettanti al Presidente e ai componenti della Commissione sono gli stessi previsti per  gli esami di Stato del II ciclo, di cui al decreto interministeriale 24 maggio 2007 - e relativa tabella.

Ai fini dell’applicazione del decreto interministeriale:

  • sono da considerare componenti esterni
    • il Presidente della Commissione d’esami, designato dal Ministero dell’Istruzione
    • l’esperto della Formazione, designato dalla Regione
    • l’esperto, esterno all’I.T.S., del mondo del lavoro, designato dal Comitato Tecnico Scientifico
  • sono da considerare interni
    • l’esperto del mondo del lavoro, designato dal Comitato Tecnico Scientifico dell’I.T.S., che abbia svolto funzioni di docenza/tutoraggio nell’ambito del percorso formativo.
    • il docente rappresentante della scuola, proveniente dall’Istituto scolastico ente di riferimento dell’I.T.S. o da altro Istituto tecnico o professionale.

Ricordiamo che le norme di riferimento per l’effettuazione degli esami sono

  • il decreto interministeriale 713 del 16 settembre 2016 che recepisce l’intesa in Conferenza Unificata del 3 marzo 2016 concernente “Linee guida in materia di semplificazione e promozione degli Istituti tecnici superiori a sostegno delle politiche di istruzione e formazione sul territorio e dello sviluppo dell'occupazione dei giovani, a norma dell'articolo 1, comma 47, della legge 13 luglio 2015, n. 107”. Il decreto 713/16 è stato adottato dal Ministero dell’Istruzione di concerto con il Ministero del lavoro, il Ministero dello sviluppo economico, il Ministero dell’economia e delle finanze. Qui la scheda di lettura della FLC CGIL
  • il decreto interministeriale 762 del 4 ottobre 2016 che recepisce l'intesa in Conferenza unificata del 12 maggio 2016 (Atto CU 69/2016) concernente le “Linee guida per unificare le prove di verifica finale dei percorsi degli Istituti tecnici superiori con le prove di esame di abilitazione allo svolgimento della professione di ufficiale di marina mercantile, di coperta e di macchina a norma dell'articolo 1, comma 48, della legge 13 luglio 2015, n. 107”. Il decreto 762/16 è stato adottato dal Ministero dell’Istruzione di concerto con il Ministero del lavoro, il Ministero dello sviluppo economico, il Ministero dell’economia e delle finanze, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Qui la scheda di lettura della FLC CGIL
  • Il Decreto Interdirettoriale n. 15 del 23 gennaio 2018, recante Disposizioni per lo svolgimento delle prove di verifica finale delle competenze acquisite dagli allievi degli Istituti Tecnici Superiori – I.T.S. – costituiti per l'area tecnologica della Mobilità sostenibile, ambiti “mobilità delle persone e delle merci” e “gestione degli apparati e degli impianti di bordo”, unificate con le prove di esame per il conseguimento delle certificazioni di competenza di Ufficiale di coperta e di Ufficiale di macchina