FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3946715
Home » Attualità » Fondi europei 2014–2020 » Programmi operativi nazionali » PON “Per la scuola” » PON “Per la scuola”: ulteriore avviso relativo alle “competenze di base in chiave innovativa”

PON “Per la scuola”: ulteriore avviso relativo alle “competenze di base in chiave innovativa”

Risorse pari a 150 milioni di euro. Le scuole statali possono presentare istanza di partecipazione fino all’11 maggio 2018. Criticità per la scuola dell’infanzia.

27/03/2018
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

L'autorità di gestione del Programma Operativo Nazionale “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020, con la nota 4396 del 9 marzo 2018, ha emanato il secondo Avviso pubblico relativo ai “Progetti di potenziamento delle competenze di base in chiave innovativa, a supporto dell’offerta formativa”. Tale avviso è in continuità con quello emanato dall’AdG nel 2017 (nota 1953/17).

Destinatari

Destinatari dell'avviso sono:

  • le scuole dell’infanzia statali ivi comprese le sezioni primavera aggregate;
  • le istituzioni scolastiche statali del primo ciclo di istruzione (scuole primarie e secondarie di primo grado);
  • le istituzioni scolastiche statali del secondo ciclo di istruzione (scuole secondarie di secondo grado).

Possono partecipare le istituzioni scolastiche appartenenti a tutte le Regioni, comprese quelle della Provincia autonoma di Trento.

Le istituzioni scolastiche della Regione Valle d’Aosta e della Provincia Autonoma di Bolzano saranno destinatarie di una specifica procedura.

Gli istituti comprensivi con sezioni di scuola dell’infanzia possono presentare due diversi progetti, uno per la scuola dell’infanzia e uno per il primo ciclo di istruzione.

Gli istituti omnicomprensivi e i convitti nazionali, possono presentare due diversi progetti, scegliendo una delle possibili seguenti possibili combinazioni:

  • 1 progetto per la Scuola d’infanzia + 1 progetto per il primo ciclo di istruzione (scuole primarie e secondarie di primo grado);
  • 1 progetto per la Scuola d’infanzia + 1 progetto per il secondo ciclo di istruzione (scuole secondarie di secondo grado);
  • 1 progetto per il primo ciclo di istruzione (scuole primarie e secondarie di primo grado) + 1 progetto per il secondo ciclo di istruzione (scuole secondarie di secondo grado).

Ciascun progetto deve essere articolato in moduli. I moduli hanno la durata di 30 ore per la scuola dell’infanzia. Pe le scuole del primo e del secondo ciclo la durata può essere di 30 o 60 ore e, per i soli percorsi di lingua straniera, di 100h. Per moduli si intendono i singoli interventi all’interno del progetto.

I moduli da realizzare devono essere coerenti con il Piano triennale dell’offerta formativa.

Modalità e termini di presentazione delle proposte progettuali

Le scuole che intendono partecipare all’avviso devono:

  1. predisporre un Progetto, che deve essere approvato dagli Organi collegiali;
  2. inserire il progetto nonché i dati e i documenti necessari sul Sistema informativo di gestione della programmazione unitaria (GPU). L’area del sistema Informativo predisposta alla presentazione delle proposte resterà aperta dalle ore 10.00 del giorno 19 marzo 2018 alle ore 15.00 del giorno11 maggio 2018;
  3. trasmettere la candidatura firmata digitalmente dal Dirigente scolastico o, su sua delega, dal DSGA, completo di tutte le dichiarazioni, sulla piattaforma finanziaria “Sistema Informativo Fondi (SIF) 2020”. L’area del SIF resterà aperta dalle ore 10.00 del giorno 14 maggio 2018 alle ore 15.00 del giorno 18 maggio 2018. Entro tale arco temporale è necessario:
  • scaricare una copia della proposta progettuale inoltrata attraverso il sistema informativo;
  • firmare digitalmente la proposta progettuale senza apportare a quest’ultima alcuna modifica. Il file deve essere esclusivamente in formato .pdf o .pdf.p7m.;
  • allegare la proposta progettuale firmata digitalmente sul “sistema finanziario” secondo la seguente procedura:
    • selezionare il link “Gestione Finanziaria” presente alla pagina http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/pon/2014_2020, utilizzando le credenziali SIDI e accedendo al menù “servizi”  del SIDI;
    • accedere all’area “Gestione Finanziario-Contabile” e all’applicazione “Sistema Informativo Fondi (SIF) 2020;
    • dal menù funzioni è disponibile, sotto la voce “Candidature” la funzione “Trasmissione candidature firmate”;
    • in fase di trasmissione, superati i controlli di validità del file, il progetto sarà protocollato;
    • dalla stessa funzionalità la scuola può visualizzare il codice di protocollo assegnato e la relativa data.

Per ogni Istituzione scolastica sono abilitati, in automatico dal SIDI, sia il Dirigente scolastico che il Direttore dei servizi generali e amministrativi, che selezionando il link “Gestione degli interventi” e utilizzando le credenziali con cui accedono a tutti i servizi informatici del MIUR, ai fini del login al Sistema GPU, sono riconosciuti dal Sistema e possono procedere alla compilazione della scheda anagrafica individuale, propedeutica a qualsiasi altra successiva attività.

Massimali del progetto

1. Ciascuna proposta progettuale delle scuole non può superare i seguenti massimali:

MASSIMALI DI PROGETTO

Sotto azione

10.2.1A

Scuole dell’Infanzia

Euro 20.000,00

Sotto azione

10.2.2A

Scuole del I Ciclo (Scuole primarie e secondarie di I grado)

Scuole del II Ciclo (Scuole secondarie di II grado)

Euro 45.000,00

Ammissibilità delle proposte progettuali

Sono ammissibili le sole proposte progettuali che:

  • provengano dalle Istituzioni scolastiche ed educative statali;
  • indichino gli estremi della delibera del Collegio dei docenti e del Consiglio di Istituto che preveda l’adesione generale alle azioni del Programma Operativo Nazionale oppure, in mancanza, specifica delibera di adesione al presente progetto;
  • siano presentate nel rispetto dei termini previsti dall’Avviso (fa fede l’inoltro on line);
  • presentino azioni coerenti con la tipologia dell’Istituzione scolastica proponente;
  • siano state compilate on line e trasmesse con firma digitale;
  • non superino gli importi massimi stabiliti per ciascun progetto;
  • provengano da Istituzioni scolastiche il cui conto consuntivo relativo all’ultima annualità sia stato approvato dai revisori contabili.

La mancanza di uno solo dei suddetti requisiti comporta la non ammissibilità della scuola alla successiva procedura di selezione.

Valutazione delle proposte progettuali

Le proposte considerate ammissibili saranno valutate da una apposita Commissione giudicatrice in numero dispari, nominata dopo la scadenza del termine per la presentazione delle istanze.

La Commissione giudicatrice procederà a redigere graduatorie in ordine decrescente di punteggio per ciascuna Regione e distinte per ciclo di istruzione.

Allegati

L’Avviso presenta 2 allegati relativi alle Tematiche e contenuti dei moduli formativi riguardanti la scuola dell’infanzia e le scuole del primo e secondo ciclo;

Successivamente sarà pubblicato il Manuale Operativo Avviso (che sarà pubblicato in concomitanza con l’apertura del sistema informativo per la presentazione della proposta progettuale).

Scuola dell’infanzia

Una delle novità più rilevanti della programmazione 2014 – 2020 dei Fondi Strutturali e di investimento Europei (Fondi SIE) è l’inserimento nell’ambito del Programma Operativo Nazionale “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” di specifiche iniziative rivolte alla scuola dell’infanzia.

Di seguito lo schema sintetico della tipologia di attività finanziate dall’Avviso 4396/18 relative alla scuola dell’infanzia.

PRIORITÀ DI INVESTIMENTO

OBIETTIVO SPECIFICO

AZIONE

Sotto-azioni

poste a bando

Tipo di intervento

(modulo)

10.1 Riduzione e prevenzione dell’abbandono scolastico precoce, promozione dell'uguaglianza di accesso all'istruzione prescolare, primaria e secondaria di buona qualità, inclusi i percorsi di apprendimento formale, non formale e informale, che consentano di riprendere l'istruzione e la formazione

10.2 Miglioramento delle competenze chiave degli allievi

10.2.1 Azioni specifiche per la scuola dell’infanzia (linguaggi e multimedialità –

Espressione creativa-espressività corporea)

10.2.1.A

Azioni specifiche per la scuola dell’infanzia

Linguaggi

Educazione bilingue - educazione plurilingue

Multimedialità

Musica

Espressione corporea (attività ludiche, attività psicomotorie)

Espressione creativa (pittura e manipolazione)

Pluri-attività (attività educative propedeutiche di pregrafismo e di precalcolo, multiculturalità, esplorazione dell’ambiente, ecc.)

L’avviso prevede una norma di carattere generale secondo cui i progetti presentati devono essere: “…aggiuntivi rispetto alla propria ordinaria attività in orario non coincidente con le attività curricolari e in sinergia con le stesse…”. Per la scuola dell’infanzia tale disposizione costituisce un problema.

L’orario della scuola dell’infanzia è normalmente di otto ore giornaliere e, anche in considerazione dell’età dei bambini, non è pensabile dilatare ulteriormente tale tempo. Per questo motivo come FLC CGIL chiederemo all’Autorità di Gestione (AdG) del PON affinché vengano confermati i contenuti della nota 4232/17 nel senso che l’orario deve essere considerato aggiuntivo non per i bambini, ma rispetto al servizio degli insegnanti.

Tale interpretazione consente la creazione di spazi di contemporaneità da utilizzare, con il contributo dell’esperto, per la realizzazione di attività a piccoli gruppi, per iniziative sistematiche di continuità verticale, per attività scientificamente validate di osservazione del contesto educativo.