FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

http://www.flcgil.it/@3914131
Home » Attualità » Europa e Mondo » La CSEE chiede al Parlamento Europeo di investire prima di tutto nell’istruzione

La CSEE chiede al Parlamento Europeo di investire prima di tutto nell’istruzione

Per la crescita sociale e economica dell’Europa è necessario cambiare politica: i paesi che hanno costruito un vero dialogo sociale hanno retto la crisi meglio degli altri.

24/07/2014
Decrease text size Increase  text size

In occasione dell'apertura del nuovo Parlamento europeo, il Comitato Sindacale Europeo dell'Educazione (CSEE), l’organizzazione regionale dell’Internazionale dell’Educazione per l’Europa, ha chiesto di dare priorità agli investimenti nel campo dell'istruzione per aumentare la crescita economica e per ridurre le disuguaglianze sociali.

La conoscenza ha un ruolo chiave nella gestione della crisi economica, perché aumenta il benessere sociale e la partecipazione democratica nella società e, contemporaneamente, promuove una crescita economica sostenibile.

La CSEE ha da tempo richiesto al Consiglio europeo e alla Commissione europea di invitare gli Stati membri a invertire radicalmente l'attuale tendenza a sotto finanziare l’istruzione e a smettere di considerarla solo come un facile bersaglio per il consolidamento fiscale.

È invece necessario aumentare le risorse destinate all'istruzione, con una visione chiara per gli investimenti efficaci che mirino a raggiungere gli obiettivi strategici europei a lungo termine.