FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3832353
Home » Attualità » Europa e Mondo » Iran. Le autorità rifiutano ogni dialogo con il movimento degli insegnanti

Iran. Le autorità rifiutano ogni dialogo con il movimento degli insegnanti

“Non conosciamo il termine discussione e la vostra pressione non ha alcun effetto sulle nostre decisioni”. Con questeparole si è aperta e conclusa la riunione dei rappresentanti degli insegnanti con due membri del parlamento iraniano il 13 marzo.

14/03/2007
Decrease text size Increase  text size

Unfallimento l’incontro avvenuto ieritra due membri del Parlamento e l’Associazione degli insegnanti iraniani, un’ombrella che raccoglie 30 differenti associazioni di docenti, che aveva deciso di sospendere ogni protestadopo la disponibilità al dialogo espressa dal governo nei giorni passati. Contrariamente a quanto annunciato, infatti,all’incontro non era presente alcun esponente del ministero dell’educazione, mentre erano ben presenti gli esponenti del Ministero della Sicurezza e delle forze militari ( con ben sei delegati).Scopo della riunione avrebbe dovuto essere la discussione sul salario e le condizioni di lavoro degli insegnanti iraniani.

Nel frattempo proseguono gli arresti. Il 12 marzo sono stati arrestati tre membri dell’Associazione dei docenti di Kermanshash. Sale così a 20 il numero dei docenti incarcerati e detenuti in località segrete.

Roma, 14 marzo 2007

Tag: iran