FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3816607
Home » Attualità » Europa e Mondo » Il buono scuola dietro la lavagna

Il buono scuola dietro la lavagna

Stati Uniti, Dicembre 2000

01/12/2000
Decrease text size Increase  text size

Dicembre

Il buono scuola dietro la lavagna - Più o meno così titola la rivista americana Time un articolo dedicato alla questione del Vaucher per l'istruzione equivalente al nostro Buono scuola. Apprendiamo così che nel giorno delle elezioni presidenziali, a cui gli americani accoppiano eventuali altre elezioni o referendum locali, non solo la California, ma anche il Michigan ha battuto la politica del buono scuola per 2 a 1, mentre negli stati di Washington, New Mexico, Rhode Island, Colorado e Arizona il corpo elettorale ha approvato significativi aumenti di finanziamento alle scuole pubbliche: un altro segnale che la gente non è affatto convinta delle potenzialità del buono scuola. C'è la percezione infatti che approvare il buono scuola significa lasciare a secco di finanziamenti la scuola pubblica. Portavoce del buono scuola è soprattutto il conservatorismo Repubblicano. Secondo Time (che probabilmente condivide tale conservatorismo), uno dei motivi dell'opposizione è il fatto che il grosso dei genitori proviene oggi dalle scuole pubbliche e nutre nella scuola pubblica una grande fiducia