FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3816101
Home » Attualità » Europa e Mondo » Germania. Penuria di professori e regionalismo.

Germania. Penuria di professori e regionalismo.

Germania, Gennaio 2001

17/01/2001
Decrease text size Increase  text size

Gennaio

Germania. Penuria di professori e regionalismo. Avevamo già segnalato i problemi che crea la mancanza di professori in Germania. Questa autentica penuria persiste ad onta degli stipendi, per noi lauti, dei docenti tedeschi: tre milioni e mezzo iniziali in lire italiane per 24 ore di lezione (di 45 minuti). Ne mancano per ora almeno 30.000 e si prevede tra il 2004 e il 2008 un calo di. Domande di lavoro nella scuola pari a circa il 60%. Questo fa già del corpo docente tedesco uno dei più vecchi d’Europa: l’età media dei docenti tedeschi è attualmente di 52 anni.

Di fronte a questa situazione i laender, da cui dipende l’amministrazione scolastica, si ingegnano come possono e se in molte scuole si è ridotto fino al 10% l’orario scolastico o si sono fatte classi che possono arrivare fino a 34 alunni, alcuni laender hanno provato ad incentivare la scelta della professione: Amburgo ha deciso di pagare a chi sceglie di insegnare nella città anseatica il trasloco e l’affitto, l’Assia ha aggiunto un assegno pari a circa 500.000 lire. Ma se l’autonomia regionalista alla tedesca incentiva la soluzione dei problemi ne determina anche altri: il Brandemburgo , regione povera dell’ex Ddr, rischia di restare senza docenti perché tutti stanno chiedendo in massa il trasferimento a Berlino, dove lo stipendio è del 18% più alto che in Brandemburgo.

Tag: germania