FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3859947
Home » Attualità » Europa e Mondo » Forum Sociale Europeo: riunita ad Atene l’assemblea preparatoria

Forum Sociale Europeo: riunita ad Atene l’assemblea preparatoria

Prosegue la preparazione del Social Forum Europeo di Istanbul. Nel Network Educazione si sono confrontate le diverse situazioni: si va verso un’iniziativa specifica sull’argomento.

17/03/2009
Decrease text size Increase  text size

Si è riunita nei giorni 13, 14 e 15 marzo scorsi presso la facoltà di scienze politiche della Università di Atene la seconda Assemblea Preparatoria Europea (EPA) per il Social Forum che si terrà nel 2010 a Istanbul. All’assemblea hanno partecipato un centinaio di persone provenienti da numerosi paesi europei. La discussione si è concentrata, oltre che sulla preparazione del Forum di Istanbul, sui risultati del recente Forum mondiale di Belem, sugli effetti della crisi economica e su alcune scadenze come la riunione del G20 a Londra del 28 marzo, la riunione del G8 alla Maddalena nel prossimo mese di luglio e i problemi inerenti la vita del Social Forum Europeo.

Nell’ambito dell’EPA di Atene si è riunito anche il Network Educazione. A questa riunione erano presenti una trentina di partecipanti greci, italiani (tra cui la FLC Cgil), spagnoli, francesi, turchi, kurdi e bielorussi.

La prima parte della riunione del network è stata dedicata al bilancio della situazione in ciascun paese. In questo ambito sono state evidenziate sia le recenti lotte contro i provvedimenti Gelmini-Tremonti sia gli attacchi ai diritti dei lavoratori. E’ emerso un quadro caratterizzato da forti tensioni oltre che in Italia anche in Francia e Grecia e in alcune regioni della Spagna (dove l’istruzione è regionalizzata). In ogni caso le costanti delle politiche scolastiche in tutti i paesi sono la riduzione dei finanziamenti pubblici, la riduzione degli organici, i processi di privatizzazione delle università, anche se in forme diverse, la revisione dei programmi nel senso di una valorizzazione delle disciplinet tecnico-scientifiche a discapito di quelle “critiche”, e la criminalizzazione dell’attivismo studentesco e sindacale.

In questo quadro si è ribadita l’attenzione alla prossima riunione del G20 di Londra e la necessità di riprendere la carta di intenti del 2005 e di inviarla ai candidati alle prossime elezioni europee.

Buona parte dello spazio della discussione è stato dedicato all’ipotesi di un momento di iniziativa specifica sulla scuola sia partecipando, come Network Educazione, ad una giornata dedicata ai servizi pubblici sia con un meeting apposito (la sua collocazione è però ancora da definire: si cercherà di farlo via internet).

La prossima Assemblea Preparatoria si riunirà a Vienna o a Parigi nel prossimo mese di giugno.

Roma, 17 marzo 2009