FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3851537
Home » Attualità » Europa e Mondo » Consiglio europeo di Bruxelles: le conclusioni della Presidenza e le valutazioni istituzionali e sociali della UE

Consiglio europeo di Bruxelles: le conclusioni della Presidenza e le valutazioni istituzionali e sociali della UE

Il documento integrale delle conclusioni della Presidenza.

03/09/2008
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il consueto Consiglio europeo di inizio estate si è aperto il 19 giugno scorso ed ha affrontato quella che è stata definita una delle più gravi crisi istituzionali della storia della UE.

I Capi di Stato e di Governo dei 27 Stati UE hanno dovuto da un lato garantire alla UE il funzionamento delle sue istituzioni, cosa difficile per la UE dei 27, e dall'altro rispettare sia la volontà irlandese espressa con referendum del 12 giugno 2008 di non sottoscrivere il trattato di Lisbona che quella dei 19 Stati membri che si sono pronunciati per la sua approvazione (anche l'Italia si è pronunciata a favore in seguito al Consiglio europeo di giugno).

Il Consiglio ha quindi deciso di prendere tempo e di ritornare sul tema nella riunione del 18 ottobre 2008 valutando, nel frattempo, soluzioni ed incertezze e aspettando a procedere con le ratifiche.

I Capi di Stato e di Governo hanno proseguito il vertice dedicando la loro attenzione a tre temi: libertà, sicurezza e giustizia (con particolare riferimento all'immigrazione), rincaro dei generi alimentari e del petrolio e questioni sociali, sanitarie e ambientali, oltre ai rapporti della UE con il resto del mondo.

Roma, 3 settembre 2008