FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3959623
Home » Attualità » Europa e Mondo » Congresso ETUCE: due giorni di dibattito serrato

Congresso ETUCE: due giorni di dibattito serrato

La FLC CGIL rappresenterà l’Italia nel nuovo Direttivo Europeo.

03/12/2020
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Due giorni di grandi e approfondite discussioni hanno caratterizzato il congresso di ETUCE, il sindacato europeo di categoria dell’istruzione. Originariamente previsto a Lisbona, a causa della pandemia si è tenuto su una piattaforma digitale con la partecipazione di più di 200 delegati e osservatori da tutta Europa, anche se, rispetto all’originaria agenda dei lavori, è stato diviso in due grandi eventi. Uno, che avrà contenuti eminentemente politici è previsto per luglio 2021 a Liegi, in Belgio, mentre il congresso ‘formale’ si è tenuto l’1 e il 2 dicembre 2020.

Durante i lavori ci sono stati il resoconto delle attività dei quattro anni passati, il rinnovo di tutte le cariche istituzionali (Presidente, Vicepresidenti) e del Direttivo Europeo, l’approvazione del budget, del programma di lavoro 2021-2024 (con decine di emendamenti presentati) per i prossimi 4 anni e di una risoluzione politica generale (Campaigning to enhance the Teaching Profession for Solidarity, Democracy, Equality and Sustainability, Agire per migliorare la professione docente, per la solidarietà, la democrazia, l’uguaglianza e la sostenibilità) e, infine, le necessarie modifiche allo Statuto per permettere alle rappresentanze sindacali inglesi di restare nell’ETUCE nonostante la Brexit.

Nel direttivo europeo (il Committee) siedono i rappresentanti di ogni paese e nel nuovo Committee per il prossimo mandato ci sarà Claudio Franchi della FLC CGIL, in rappresentanza dell’Italia.

Il nuovo Presidente di ETUCE, che sostituisce Christine Blower (quest’anno nominata Lord e quindi d’ora in poi membro della House of Lord in Inghilterra), è Larry Flanagan, del sindacato scozzese EIS, Educational Institute of Scotland, eletto all’unanimità.

I vice presidenti eletti (ma in realtà confermati) sono Odile Cordelier (Francia, SNES FSU), Dorte Lange (Danimarca, DLF), Andreas Keller (Germania, GEW), Trudy Kerperien (Olanda, AOb), Galina Merkulova (Russia, ESEUR) Branimir Strukelj (Slovenia, ESTUS).

David Edwards, il Segretario Generale mondiale di International Education, l’organizzazione internazionale di tutti i sindacati della conoscenza (della quale ETUCE fa parte integrante), Mariya Gabriel, Commissario europeo per l’Innovazione, Ricerca, Cultura, Istruzione e Giovani, Stefaan Hermans, Direttore della Commissione Europea per la Strategia politica e la Valutazione nella Direzione Generale per l’Istruzione, Gioventù, Sport e Cultura, sono stati gli interventi istituzionali che hanno aperto le due giornate di lavoro.