FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti
http://www.flcgil.it/@3815237
Home » Attualità » Europa e Mondo » 3° Forum Mondiale dell’Educazione:la lotta per più conoscenza è la lotta per l'emancipazione

3° Forum Mondiale dell’Educazione:la lotta per più conoscenza è la lotta per l'emancipazione

Brasile, luglio 2004

29/07/2004
Decrease text size Increase  text size

Il secondo giorno si apre con una conferenza dal tema “conoscenza potere ed emancipazione". Le comunicazioni hanno messo in risalto come sia importante, in un periodo di crisi ideologica ed economica, parlare di educazione.

La lotta per l'educazione è un atto politico ed i poteri forti intendono metterla sotto controllo. Il potere sta nella conoscenza ed essa può essere indirizzata alla conservazione oppure alla trasformazione.
La destra politica ed economica è molto agguerrita su questo versante; per le forze progressiste si pone il problema, conseguentemente, di come pensare a forme educative alternative a quelle egemoniche.
In questa visione gli insegnanti devono esercitare una propria autonomia professionale, agire collettivamente nel contesto in cui operano.

Un altro punto oggetto delle comunicazioni è stato che al momento attuale la dicotomia più forte è tra pubblico e mercificazione; pubblico significa attenzione agli aspetti educativi e di emancipazione, mercificazione significa rispondere ai bisogni del capitale.
Un particolare grido di allarme è stato lanciato rispetto alla situazione giovanile presente nelle enormi periferie delle megalopoli di tutto il mondo, dove si sta formando un sub-proletariato che non trova nessuna rappresentanza, né istituzionale né sociale e che costituisce una polveriera sociale.

Emerge oggi un nuovo analfabetismo che deriva dall'accumulo di informazioni.
Senza capacità critica, senza contestualizzazione, senza comprensione si produce una falsa sensazione di conoscenza che porta a fenomeni di alienazione.
La lotta per più conoscenza è la lotta per l'emancipazione.

Un argomento oggetto di dibattito tra i relatori è stato, infine, quello del rapporto tra curricolo nazionale e rispetto del patrimonio culturale delle diverse realtà.

Porto Alegre, 29 luglio 2004

Tag: brasile