FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3935995
Home » Attualità » Elezioni del Fondo Perseo Sirio: vince la lista unitaria CGIL, CISL, UIL

Elezioni del Fondo Perseo Sirio: vince la lista unitaria CGIL, CISL, UIL

Con oltre l’80% dei voti, i lavoratori iscritti al fondo hanno decretato la vittoria della lista. Tra gli eletti Antonio Tripodi dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

24/11/2016
Decrease text size Increase  text size

Si sono concluse nella giornata di ieri, 23 novembre 2016, le operazioni di voto per l’elezione dell’assemblea dei delegati del Fondo Perseo-Sirio (la previdenza complementare per il pubblico impiego, l’università e la ricerca) che ha visto la vittoria della lista unitaria CGIL, CISL, UIL, con oltre l’80% dei voti e 24 consiglieri su 30 eletti. Tra gli eletti anche il nostro candidato, Antonio Tripodi, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

CGIL; CISL e UIL "ringraziano tutti le lavoratrici e i lavoratori che con il loro voto hanno confermato la fiducia alla lista, consentendoci di essere primi e di avere una presenza qualificata non solo all'interno dell'Assemblea ma anche nell'ambito del Consiglio di Amministrazione che andrà ad eleggere. E' un risultato importante che premia la determinazione e la costanza che insieme abbiamo messo nel pretendere e sostenere nei settori, pubblici e privati, che rappresentiamo, la costituzione della previdenza integrativa quale strumento insostituibile per il futuro di migliaia di lavoratrici e lavoratori. Con l'elezione dell'Assemblea dei delegati si aggiunge un altro tassello importante alla vita del Fondo e soprattutto si sancisce la partecipazione concreta ed attiva degli associati che saranno chiamati, attraverso i propri delegati, a scelte strategiche per la gestione dei fondi e la costruzione del proprio futuro previdenziale" aggiungono i sindacati.

"Un grazie sentito anche  a tutti i candidati che con il loro impegno hanno reso possibile questo risultato", concludono le federazioni di categoria di CGIL CISL e UIL. "Trasparenza, partecipazione e competenza saranno le parole chiave che continueranno a guidare il nostro impegno nella gestione del Fondo di previdenza complementare per assicurare un futuro previdenziale sereno a tutti gli associati".