FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3916411
Home » Attualità » Istruzione degli adulti » Istruzione degli Adulti: i CPIA non riescono a pagare lo stipendio ai supplenti

Istruzione degli Adulti: i CPIA non riescono a pagare lo stipendio ai supplenti

La FLC CGIL, con le altre organizzazioni sindacali, chiede ancora una volta al MIUR di sbloccare questa situazione in modo tempestivo.

10/10/2014
Decrease text size Increase  text size

Stiamo costantemente tenendo sotto pressione il Ministero per sbloccare la situazione di grave stallo in cui versano i CPIA, nonostante l'attribuzione dei codici meccanografici.

Questi, infatti, sono inabilitati a proseguire con qualsiasi altra operazione amministrativa, a causa del blocco che impone il sistema informatico SIDI alla richiesta di configurazione di casella di posta ministeriale certificata, senza la quale è impossibile fare le ulteriori operazioni, indispensabili allo svolgimento di importanti adempimenti (immatricolazione INPS, albo online per gli obblighi sulla trasparenza, iscrizione IPA, etc.).

Questa è la situazione che si presenta da una settimana, mentre il Ministero invia circolari di sollecito per l'iscrizione all'IPA (Indice Pubblica Amministrazione), obbligatoria per poter effettuare, ad esempio, il riconoscimento come POS per la liquidazione delle competenze al personale, la fatturazione elettronica, l'attivazione del Conto corrente sulla Tesoreria Speciale della Banca d'Italia (manca l'Iban e, conseguentemente, anche la stessa banca scelta con la convenzione di cassa non può riversare quotidianamente i soldi alla Tesoreria, come prevede la normativa), e il C/C postale.

E' difficile uscire da questo labirinto, dal momento che il 90% delle funzioni SIDI dà errori e blocchi e, senza la posta ministeriale certificata, i CPIA non possono iscriversi all'IPA!

Pesanti e gravi le ricadute sulle liquidazioni spettanti al personale supplente, che lavora dal mese di settembre senza poter essere pagato, dal momento che non si possono ancora caricare i dati stipendiali sul sistema NoiPA del Tesoro, poiché i CPIA non risultano come Punti Ordinanti di Spesa (POS), dove accreditare le somme necessarie alle retribuzioni spettanti al personale.

Stesso problema nella procedura di convocazioni per i supplenti sui corsi attivati per gli adulti. Anche in questo caso il sistema SIDI mostra il seguente messaggio: "errore di sistema - servizio momentaneamente non disponibile". Il Numero verde dell'Help Desk del Ministero, gli APT e gli URS, interpellati direttamente dagli interessati, dichiarano di non sapere nulla in proposito.

Nel frattempo, gli USR hanno richiesto i dati sulle iscrizioni degli alunni, per verificare il mantenimento stesso dei CPIA, altrimenti sarebbero cancellati dal sistema informatico. Questo in tempi ristrettissimi, in quanto le iscrizioni scadono il 13 e la rilevazione va fatta entro il 15 ottobre prossimo.

Al momento sembra proprio di essere in un girone infernale! Ed è per questo che ci stiamo continuamente attivando col Ministero, che ancora una volta non assume le proprie responsabilità, dal momento che c'erano tutti i tempi necessari per operare e non è stato fatto nulla.

Siamo, comunque, decisi a proseguire la nostra pressione sull'Amministrazione al fine di sciogliere tutti i nodi che al momento impediscono l'esercizio dei diritti dell'utenza e del personale coinvolto.