FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3955300
Home » Attualità » DL “Cura Italia”, misure per i precari dell’università e degli enti di ricerca

DL “Cura Italia”, misure per i precari dell’università e degli enti di ricerca

In una scheda la sintesi delle misure per i precari dell’università e della ricerca inserite nel DL 18/20.

07/04/2020
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

In questi giorni di emergenza COVID-19 tante e tanti lavoratori precari iscritti alla Gestione Separata Inps e autonomi dell'università e degli enti di ricerca sono interessati da misure inserite nel DL 18/20 “Cura Italia”, decreto ancora in fase di riconversione, oggetto di presentazione da parte della FLC CGIL di emendamenti migliorativi

Le conseguenti procedure adottate contemplano l’erogazione fino a capienza di risorse stanziate e l’accesso è subordinato alla tempistica della trasmissione telematica. Tali modalità di accesso alle prestazioni, che hanno fatto andare in crash il sito dell’Inps, fanno emergere quanto da anni denunciamo in questo Paese in termini di assenza di politiche economiche adeguate di welfare, scevre dall’impostazione da “guerra tra poveri”.

Gli interventi previsti, pur nella loro insufficienza vista la complessità del momento per le partite IVA e lavoratori iscritti alla Gestione Separata, danno accesso ad alcune prestazioni: congedi, bonus, indennità, estensione periodo per le richieste delle indennità di disoccupazione. 

La scheda tecnica con la sintesi delle misure