FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3923799
Home » Attualità » DDL scuola: l'appello del mondo accademico

DDL scuola: l'appello del mondo accademico

Una istruzione pubblica debole e non autosufficiente inabissa la speranza democratica ed eleva gli squilibri sociali. Prendiamoci cura della scuola

04/06/2015
Decrease text size Increase text size

Il mondo accademico interviene sul DDL scuola: docenti costituzionalisti, pedagogisti, storici dell’arte e del diritto del lavoro rivolgono un appello per la scuola, il cui fondamento costituzionale rischia di crollare con l'approvazione del DDL  di iniziativa governativa.

Nel testo dell'appello i docenti invitano il Parlamento ad un approccio meditato sulla scuola, nella direzione indicata dai principi costituzionali, ignorati e traditi per più aspetti nel testo in discussione.

Accogliamo e facciamo nostro questo appello perché, in linea con le nostre convinzioni. Esso si schiera a difesa dell'istruzione pubblica denunciando il testo come lontano dalla possibilità di creare una scuola democratica e aperta a tutti, lontano dal superare il precariato e dagli investimenti che si rendono necessari per realizzare una vera e compiuta autonomia scolastica puntando, come punta il Governo, sulla centralità della figura del dirigente scolastico e non sulla collegialità e il protagonismo docente.

Prendiamoci cura della scuola, aderiamo all'appello. Se sei un docente universitario invia la tua adesione all'indirizzo: organizzazione@flcgil.it
______________________________

Una istruzione pubblica debole e non autosufficiente inabissa la speranza democratica ed eleva gli squilibri sociali

La scuola, su cui il Governo si appresta ad intervenire, ha un sicuro fondamento costituzionale (art. 33 e 34 Cost.). Piero Calamandrei l’ha definita non un semplice segmento dell’apparato dello Stato quanto piuttosto un vero e proprio “organo costituzionale”.

Per queste ragioni sollecitiamo un approccio meditato nella direzione indicata dai principi costituzionali, ignorati e traditi per più aspetti nella normativa in discussione in Parlamento.

In effetti, la riforma progettata dal Governo non si propone una scuola aperta a tutti, istituita dallo Stato in tutto il territorio nazionale per tutti gli ordini e gradi, in cui si assicuri con il massimo di estensione ed una gratuità effettiva l’obbligo di istruirsi coessenziale all’essere cittadini consapevoli; una scuola che sia mezzo per superare gli ostacoli frapposti all’uguaglianza e alla libertà, per far convivere le diversità, per rompere la calcificazione della provenienza economica e sociale dei singoli, premiando impegno e capacità effettivamente accertate. In altre parole: una scuola effettivamente democratica.

La ricostruzione del patto fra scuola e società, oggi andato in frantumi, può essere ottenuta solo attraverso un ingente investimento politico e finanziario, pur nella contingenza data, che riallinei l’Italia almeno agli standard medi dei Paesi Ocse, invertendo la tendenza ad una forte riduzione delle risorse umane e professionali affermatasi sin dalla fine dello scorso decennio.

Tra i tanti, segnaliamo tre aspetti fondamentali che dovrebbero ispirare qualsiasi tentativo di ripristino della “buona scuola”: restituire prestigio sociale e morale alla professione docente;  rilanciare l’autonomia delle istituzioni scolastiche, in funzione della promozione della libertà di insegnamento, come espressione di una più ampia libertà dell’arte e della scienza, e della libertà di apprendere degli studenti; rafforzare le relazioni tra la scuola e l’ambiente sociale, economico e culturale in cui opera.

Solo il recupero di senso della professione docente è in grado di realizzare una effettiva libertà di insegnamento, consentendo a coloro che sono chiamati a tale delicatissimo compito di assolverlo adeguatamente, cogliendo gli stimoli provenienti dal contesto sociale e culturale all’interno di un percorso di aggiornamento continuo e di verifica della professionalità. Non c’è al riguardo, nella normativa all’attenzione del Parlamento, nulla di sostanzialmente nuovo, se non l’ennesimo tentativo di rimescolare le carte, per aggirare le conseguenze della severa condanna subita dall’Italia in Europa per il trattamento degli insegnanti “precari”.

Quanto alla realizzazione dell’autonomia delle istituzioni scolastiche, essa è da intendersi come una desiderabile declinazione della autodeterminazione delle singole scuole in relazione al contesto sociale nel quale sono inserite. E’ da riporre mano alla gestione collegiale della scuola, per garantire in modo efficace l’effettiva e libera partecipazione di ogni sua componente, nel rispetto delle rispettive competenze e dei ruoli di ciascuna di esse (insegnanti, studenti, dirigenti e Ata). E’ sbagliato e paradossale considerare realizzata l’autonomia scolastica puntando, come punta il Governo, sulla centralità della figura del dirigente scolastico. Con la pervicace riproposizione anche a questo livello di un modello organizzativo incentrato sulla figura del capo che detta e realizza i suoi indirizzi. Si tratta di un modello incompatibile con il principio dell’autonomia delle scuole, perché ripropone il vecchio e fallimentare centralismo e crea il presupposto per la deresponsabilizzazione del personale e la realizzazione di una filiera di comando che rimanda agli organi superiori. Il rilancio dell’autonomia non può invece prescindere dalla valorizzazione dell’offerta formativa, da realizzare anche attraverso la formazione continua del personale e la creazione di un serio e condiviso  sistema di valutazione

Come sbagliato e riduttivo è il riassumere il rapporto tra istituzione scolastica e società in un’alternanza tra scuola e lavoro la quale si risolva, come consente il progetto governativo, nel tramutare temporaneamente gli studenti in lavoratori generici e senza diritti, per la messa a disposizione delle imprese di manodopera a costo basso o nullo. Occorre, viceversa, non solo garantire i diritti di chi lavora per studiare, istruirsi e formarsi, ma anche mettere in linea questo lavoro con obiettivi specifici, di cui spetta alla scuola la programmazione; così come occorre il rispetto e la promozione della fatica dei lavoratori-studenti, nonché la garanzia di una formazione ed istruzione permanente, per tutti i lavoratori.

Troppe volte, e in un brevissimo lasso di tempo, la scuola ha “subito riforme”: nel 1997, nel 2003, nel 2008.

L’invito è a prendersi cura della scuola, ritornando a perseguire l’idea di una sua autentica autonomia e libertà, alla quale ripugna ogni eccesso di burocratizzazione e di gerarchizzazione.

A tal riguardo, una domanda conclusiva: perché seguitare a finanziare direttamente o indirettamente le scuole private, favorendone la scelta in assenza di seri controlli  sul loro operare ed i suoi effetti, quando non si riesce ad assolvere l’obbligo di sostenere adeguatamente le scuole pubbliche? In realtà, incentivare la frequenza di scuole private, e per giunta affidarsi a finanziamenti privati anche per le scuole pubbliche, vuol dire coltivare l’idea, da respingere come incompatibile con la Costituzione, che oramai si debba rinunciare alla scuola di tutti e di ciascuno. Si tratterebbe di una vera e propria resa della democrazia repubblicana.

Se sei un docente universitario invia la tua adesione all'indirizzo: organizzazione@flcgil.it

Vittorio Angiolini, professore ordinario di Diritto Costituzionale nell’Università di Milano
Antonio D’Andrea, professore ordinario di Diritto Costituzionale nell’Università di Brescia
Mario Ricciardi, professore associato di Diritto del lavoro nell'Università di Bologna

Giovanni Albini, Docente di Teoria, Ritmica e Percezione Musicale, Conservatorio di Musica di Udine
Paolo Acquistapace, Professore associato, Università degli Studi di Pisa
Alfredo Alietti, Ricercatore Dipartimento di Studi Umanistici, Università degli Studi di Ferrara
Francesca Alvisi, PhD Istituto di Scienza Marine, CNR UOS di Bologna
Antonella Amendola, Professore associato di Igiene Generale ed Applicata, Università degli Studi di Milano
Cesare Mario Arturi, Professore ordinario di Elettrotecnica, Politecnico di Milano
Alberto Artosi, Professore di Filosofia del diritto, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna
Anna Avallone, Professore associato Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia, Università degli Studi della Basilicata
Gastone Ave, Professore associato di Tecnica e Pianificazione Urbanistica, Università degli Studi di Ferrara
Gabriele Azzaro, Professore ordinario Dipartimento di Scienze dell'Educazione, Università degli Studi di Bologna
Luca Baccelli, Professore ordinario di Filosofia del diritto, Università degli Studi di Camerino
Laura Bafile, Professoressa associata di Linguistica generale, Università degli Studi di Ferrara
Silvia Bagni, Ricercatore in diritto pubblico comparato, Università degli Studi di Bologna
Raffaella Baldelli, Professore associato, Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie, Università degli Studi di Bologna
Fabrizia Baldissera, Professore associato, Università degli Studi di Firenze
Graziano Ballerini, Docente AFAM, Conservatorio di musica “A. Boito” di Parma
Diego Barletta, Ricercatore di Impianti Chimici, Università degli Studi di Salerno
Elisabetta Barletta, Professore associato, Università degli Studi della Basilicata
Maria Cristina Bartolomei, Professore associato di Filosofia Morale, Università degli Studi di Milano
Paolo Barrucci, Professore  associato di Sociologia, Università degli Studi di Firenze
Valentina Bassareo, Ricercatore Dipartimento Scienze biomediche, Università degli Studi di Cagliari
Barbara Batetta, Riceratore TI, Università degli Studi di Cagliari
Giovanni Baule, Professore ordinario di Disegno Industriale, Politecnico di Milano
Luciana Bellatalla, Professore ordinario di Storia della scuola e dell'educazione, Università degli Studi di Ferrara
Bruno Belli, Docente Conservatorio G. Verdi di Milano
Maurizio Bergamaschi, Professore associato, Dipartimento di Sociologia e diritto dell'economia, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna
Gabriele Bersani Berselli, Professore associato di Linguistica applicata e di Semantica, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna
Serenella Besio, Professore ordinario di Pedagogia dell'Integrazione, Università della Valle d’Aosta
Cinzia Bevitori, Ricercatore confermato linguistica inglese, Università degli Studi di Bologna
Fabrizio Bientinesi, Professore associato di Storia del pensiero economico, Università degli Studi di Pisa
Franco Bochicchio, già professore ordinario di Storia della pedagogia e della scuola, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna
Silvia Bodoardo, Professore associato, Politecnico di Torino
Fabio Bolzoni, Professore associato, Politecnico di Milano
Pier Carlo Bontempelli, Professore ordinario di Letteratura tedesca, Università degli Studi “G. d’Annunzio”, Chieti-Pescara
Rossella Bonito Oliva, Docente di Filosofia Morale, Università degli Studi “L’Orientale” di Napoli
Marco Bontempo, Docente Conservatorio di Musica di Milano
Federica Boschetti, Professore associato, Politecnico di Milano
Marco Bovati, Ricercatore in Composizione Architettonica e Urbana, Politecnico di Milano
Argante Bozzi, Professore ordinario di Biochimica, Università degli Studi de L'Aquila
Cristina Bragaglia, Professore ordinario, Università degli Studi di Bologna
Sergio Brasini, Professore ordinario di Statistica economica, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna
Nadia Breda, Ricercatore, Università degli Studi di Firenze
Giovanni Brianti, Docente Conservatorio Guido Cantelli di Novara
Marco Bronzini, Ricercatore confermato, Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione, Politecnico di Bari
Tonino Bucciarelli, Professore associato Dipartimento di scienze mediche, orali e biotecnologiche, Università degli Studi "G. d'Annunzio" Chieti - Pescara
Marcello Buccolini, Professore ordinario di Geografia Fisica e Geomorfologia, Università  degli Studi"G. d'Annunzio" Chieti-Pescara
Steve BuckledeeRicercatore confermato:di Lingua e traduzione - lingua inglese, Università degli Studi di Cagliari
Romeo Bufalo, Professore associato di Estetica, Università degli Studi della Calabria
Roberta CalvanoProfessore associato di Diritto costituzionale, Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza
Franca Canigiani, Professore associato Università degli Studi di Firenze
Stefano Caramori, Professore associato di Chimica Generale Inorganica, Università degli Studi di Ferrara
Letizia Caronia, Professore Ordinario, Coordinatore Corso di Laurea Magistrale in Pedagogia - Scuola di Psicologia e Scienze dell'Educazione, Università degli Studi di Bologna
Cristiano Carrano, Docente di Saxofono, Conservatorio di Musica "O. Respighi" di Latina
Luisa Castagnoli, Professore ordinario Università degli Studi di Roma Tor Vergata
Marco Catarci, Professore associato di Pedagogia sociale e interculturale, Università degli Studi Roma Tre
Giovanni Caruso, Professore Conservatorio di Musica “U. Giordano” di Foggia – Sez. Di Rodi Garganico
Thomas Casadei, Professore associato in Filosofia del diritto, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Alberto Castelli, Ricercatore universitario in Storia delle dottrine politiche, Università degli Studi di Ferrara
Bruno Catalanotti, Ricercatore di Chimica Farmaceutica, Dipartimento di Farmacia, Università degli Studi di Napoli Federico II
Elti Cattaruzza, Ricercatore, Università degli Studi “Ca’ Foscari” di Venezia
Rinaldo Cervellati, Professore associato di chimica fisica (in pensione), Alma Mater Studiorum-Università di Bologna
Iain Chambers, Professore ordinario di Sociologia di processi culturali e comunicativi, Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”
Maria Luisa Chirico, Professore ordinario di Filologia Classica, Seconda Università degli Studi di Napoli
Antonella Ciccarese, Docente di Chimica Generale ed Inorganica, Università degli Studi del Salento
Giovanni Ciccarese, Professore aggregato, Università degli Studi del Salento
Marcello Ciminale, Professore associato di Geofisica Applicata, Università degli Studi di Bari
Francesco Cocozza, Professore ordinario di materie giuridico-economiche, Università degli Studi di Ferrara
Franco Contorbia, Professore ordinario di Letteratura italiana moderna e contemporanea Scuola di Scienze umanistiche, Università degli Studi di Genova
Giancarlo Consonni, Professore ordinario di Urbanistica, Politecnico di Milano
Alessandro Conti, Professore Associato di Storia della Filosofia medievale, Dipartimento di Scienze Umane, Università degli Studi de L'Aquila
Cristina Caroli Costantini, Professore ordinario di Calcolo delle probabilità e statistica matematica, Università  degli Studi di Chieti-Pescara
Alessandra Corbelli, Docente AFAM, ISSM di Modena
Patrizia Cretě, Ricercatore Universitario Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, Università degli Studi del Salento
Pier Luigi Cristinziano, Ricercatore, Dipartimento di Scienze, Università degli studi della Basilicata
Lidia Curti Chambers, Professoressa Onoraria Università degli Studi di Napoli “L'Orientale”
Richard Chapman, Ricercatore, Università degli Studi di Firenze
Mario Dani, docente, ISSM “R. Franci” di Siena
Pasquale D’Ascola, Conservatorio di Milano
Stefania Di Biase, Docente di Teoria Ritmica e Percezione, Conservatorio di Musica “G. Rossini” di Pesaro
Antonella Di Ceglie, Ricercatore di Psicologia clinica,Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”
Angela De Benedictis, Professore Alma Mater Studiorum - Università degli Studi di Bologna
Paolo Antonio De Carlo, docente precario di Scenotecnica, Accademia Belle Arti di Bari
Davide De Caro, Professore associato di Elettronica, Università degli Studi di Napoli “Federico II”
Giovanna De Gregorio, Professore di pianoforte principale, Conservatorio di Palermo
Fabio de Nardis, Professore associato di sociologia politica e Presidente del Corso di Laurea in Sociologia, Università degli Studi del Salento
Barbara De Rosa, Ricercatrice di Psicologia Dinamica, Dipartimento di Studi Umanistici, Università degli Studi di Napoli “Federico II”
Maria Concetta Dentoni, Ricercatore Storia Contemporanea, Università degli Studi di Cagliari
Nunzio Dicorato, Docente Conservatorio di musica di Rovigo
Marcello Di Marzo, Professore ordinario di Produzione edilizia, Dipartimento DICATECh Politecnico di Bari
Paolo Divizia, Assistente di Letteratura e Filologia Italiana, Masarykova univerzita, Brno (Rep. Ceca), cultore di Filologia Italiana, Università degli Studi di Torino
Marco Dondero, Ricercatore di Letteratura italiana, Università degli Studi di Macerata
Maria Grazia Dongu, Professore Associato, Università degli Studi di Cagliari
Marco Dondi, Professore associato di Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione, Università degli Studi di Ferrara
Edoardo Dotto, Professore associato in Disegno dell'Architettura, Università degli Studi di Catania
Marino Cosmo Estasio, Docente di Contrabbasso al Conservatorio di Milano
Maria Giulia Fabi, Professore associato, Università degli Studi di Ferrara
Paolo Fanti, Professore associato, Università degli Studi della Basilicata
Candida Felici, Docente di storia della musica, Istituto Superiore di Studi Musicali di Pavia
Adele Filippo, Professore associato di Letteratura Greca, Università degli Studi del Salento
Laura Fiocco, Professore associato Sociologia del lavoro, Università degli Studi della Calabria
Dora Filippone, Docente Conservatorio "G.Verdi" di Torino
Pierfrancesco Fiorato, Professore associato di Filosofia morale, Università degli Studi di Sassari
Guido Fioretti, Ricercatore di Organizzazione Aziendale, Università degli Studi di Bologna
Roberta Fiume, Ricercatore confermato Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie, Università degli Studi di Bologna
Massimiliano Fiorucci, Professore associato di Pedagogia interculturale e sociale, Università degli Studi Roma Tre
Guglielmo Forges Davanzati, Professore associato di Storia dell'Economia Politica, Università degli Studi del Salento
Marco Forlivesi, Ricercatore di Storia della Filosofia, Università degli Studi di Chieti-Pescara
Cesare Formisano, Professore associato di Chirurgia generale, Università degli Studi di Napoli Federico II
Franco Frabboni, Professore emerito di Pedagogia dell’Università di Bologna (leggi il suo contributo)
Vincenzo Franciosi, Professore associato di Archeologia Classica, Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli
Maria Funicello, Professore associato di Chimica Organica, Università degli Studi della Basilicata
Sabrina Fusari, Professore associato di Lingua e linguistica inglese, Università degli Studi di Bologna
Francesco Galluzzi, Docente Estetica, Accademia Belle Arti di Carrara
Silvio Gambino, Professore ordinario di diritto pubblico comparato, Università degli Studi della Calabria
Antonio Gariboldi, Professore associato di Didattica generale e Pedagogia speciale, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Silvia Gattino, Ricercatrice di Psicologia sociale, Università degli Studi di Torino
Antonino GeraciDocente storia della musica, Conservatorio di Milano
Manuele Ghedini, Professore associato Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università degli Studi di Bologna
Franco Ghione, Professore ordinario di Geometria, Università degli Studi di Roma Tor Vergata
John W. Gilbert, Lettore di lingua inglese, Università degli Studi di Firenze
Alberto Girlando, Professore ordinario, Dipartimento di Chimica Università degli Studi di Parma
Teresa Grange, Professore ordinario di Pedagogia Sperimentale, Università della Valle d’Aosta
Carmina Emma Grimaldi, Docente, Università degli Studi di Salerno
Maria Paola Guerra, Professore Associato di Diritto Amministrativo, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Stefania Hanau, Professore associato di Biochimica, Università degli Studi di Ferrara
Antonio Iasevoli, Docente Conservatorio “A. Casella”, L'Aquila
Donatella Izzo, Professore ordinario, Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”
Enrico Jabara, Ricercatore di Algebra,  Università degli Studi di Venezia Ca' Foscari
Sergio Labate, Ricercatore confermato di Filosofia teoretica, Università degli Studi di Macerata
Massimo Lambertini, Professore di pianoforte principale, Conservatorio di musica “G. P. da Palestrina”, Cagliari
Cristina Lavinio, Professore ordinario di Linguistica educativa, Facoltà di Studi umanistici, Università degli Studi di Cagliari
Maria Rita Leto, Professore associato di Lingua e Letteratura serbo-croata, Università degli Studi di Chieti-Pescara
Marina Lops, Ricercatrice di Letteratura Inglese, Università degli Studi di Salerno
Vito Loré, Professore associato di Storia medievale, Università degli Studi Roma Tre
Marcello Madau, Professore di Beni culturali e ambientali Accademia di Belle Arti 'Mario Sironi' di Sassari
Paola Maggio, Ricercatore confermato, Università degli Studi di Palermo
Giovanni Manetti, Professore ordinario di Semiotica e di Teoria e storia della semiotica, Università degli Studi di Siena
Piero Manfredi, Docente alla Facoltà di Economia, Università degli Studi di Pisa
Lamberto Manzoli, Professore associato di Igiene, Università degli Studi di Chieti
Giovanni Martines, Professore ordinario, Università degli Studi di Cagliari
Carlo Martinez, Professore associato di Lingua e Letterature Angloamericane, Università degli Studi di Chieti-Pescara
Maurizio Masala, Ricercatore di Letteratura italiana, Università degli Studi di Cagliari
Pier Giorgio Massaretti, Docente, Università degli Studi di Bologna
Maurizio Matteuzzi, Professore associato confermato, Dipartimento di Filosofia e Comunicazione, Università degli Studi di Bologna
Tecla Mazzarese, Professore ordinario di Filosofia del diritto, Università degli Studi di Brescia
Marco Merafina, Docente di Dinamica dei Sistemi Stellari, Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Roma La Sapienza
Felice Mercogliano, Professore associato di Storia del diritto romano, Università degli Studi di Camerino
Patrizia Meringolo, Professore ordinario di Psicologia sociale, Università degli Studi di Firenze
Silvia Merlino, Ricercatrice CNR, Istituto di scienze marine ISMAR, La Spezia
Annamaria Meterangelis, Docente di Teorie delle emozioni, Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa
Claudio Micaelli, Docente ordinario di Letteratura Cristiana Antica, Università degli Studi di Macerata
Renato Miceli, Professore ordinario di Psicometria, Università della Valle d’Aosta
Daniela Milani, Ricercatore Dipartimento di Morfologia Chirurgia e Medicina Sperimentale Sezione di Anatomia e Istologia, Università degli Studi di Ferrara
Giangiacomo Minak, Professore Associato, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna
Velia Minicozzi, Ricercatrice di Fisica Applicata, Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma
Mariagrazia Monaci, Professore ordinario in Psicologia Sociale, Università della Valle d’Aosta
Tomaso Montanari, Professore associato di Storia dell’arte moderna, Università Federico II di Napoli
Rosy Nardone, Ricercatrice in Didattica e Pedagogia Speciale - Università degli Studi "G. D'annunzio" di Chieti - Pescara
Ugo Nastrucci, Docente di materie teorico-musicali, ISSM “Franco Vittadini” di Pavia
Claudio Natoli, Professore ordinario di Storia contemporanea, Università degli Studi di Cagliari
Mara Nerbano, Docente di Storia dello spettacolo, Accademia di Belle Arti di Firenze
Salvatore Nicosia, Professore emerito, Università degli Studi di Palermo
Ugo M. Olivieri, Professore associato di Letteratura Italiana, Università degli Studi Federico II Napoli
Valentina Onnis, Professore di seconda fascia, Università degli Studi di Cagliari
Claudia Ortu, Ricercatrice Lingua e Traduzione - Lingua inglese, Università degli Studi di Cagliari
Elena Pacetti, Ricercatrice in Didattica e Pedagogia speciale, Università  degli Studi di Bologna
Nadia Pagani, Collaboratore ed esperto linguistico di Lingua Italiana, Università degli Studi di Bologna
Anna Painelli, Professore ordinario di chimica fisica, Università degli Studi di Parma
Marco Palla, Professore Ordinario di Storia contemporanea, Università degli studi di Firenze
Maria Panetta, Docente di Storia dell'editoria, Università degli Studi “La Sapienza” di Roma
Carlo Pari, Docente di pianoforte principale, Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia
Giuseppe Pavanello, Professore ordinario di Storia dell’arte moderna, Università degli Studi di Trieste
Luigi Pepe, Professore ordinario di storia delle Matematiche, Università degli Studi di Ferrara
Stefano Perri, Professore ordinario di Microeconomia, Università degli Studi di Macerata
Domenico Pierangeli, Professore associato, Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali, Università degli Studi della Basilicata
Pierpaolo Pierri, Ricercatore Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali, Università degli Studi di Bari
Paolo Pini, Professore ordinario, Dipartimento di economia e management, Università degli Studi  di Ferrara
Sebastiano Pizzutilo, Professore associato di Informatica, Università degli Studi di Bari
Silvia Pochini, Docente a contratto, Università degli Studi di Pisa
Egidio Pozzi, Docente di ruolo presso il DAMS dell’Università degli Studi della Calabria
Daniele Pretolani, Professore Associato di Ricerca Operativa, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Leonardo Rombai, Professore ordinario, Università degli Studi di Firenze
Maria Letizia Ruello, Ricercatrice Scienza e tecnologia dei materiali, Università Politecnica delle Marche
Vincenzo Russo, Professore associato di Letteratura Portoghese e Brasiliana, Università degli Studi di Milano
Luigi Sala, Ricercatore, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Angelo Salento, Docente di Analisi sociologica dei processi di sviluppo, Università degli Studi del Salento
Donatello Santarone, Professore associato di didattica interculturale, Università degli Studi Roma Tre
Luca Scacchi, Ricercatore in Psicologia Sociale, Università della Valle d’Aosta
Giovanni Scapecchi, Docente di Lettura della Partitura, Conservatorio Statale di Musica “A. Buzzolla”, Adria (RO)
Ignazio Maria Schifani, Docente di teoria e prassi del basso continuo, Conservatorio di Palermo
Simone Secchi, Ricercatore confermato, Università degli Studi di Firenze
Matteo Segafreddo, Professore a contratto di Teoria musicale e analisi, Università degli Studi “Ca’ Foscari” di Venezia
Stefano Simonetta, Professore associato Dipartimento di Filosofia, Università degli Studi di Milano
Daniele Simoni, Professore ordinario Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche, Università degli Studi di Ferrara
Gloria Aurora Sirianni, Ricercatrice in pensione di Dialettologia Italiana presso la Università degli Studi di Firenze
Pietro Sisto, Professore associato di Letteratura italiana, Università degli Studi di Bari
Anna Soci, Professore ordinario di Economia Politica, Dipartimento di Scienze Economiche Università degli Studi di Bologna
Alfonso Sorrentino, Professore associato (Dipartimento di matematica), Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Domenico Spinosa, Docente di Estetica, Accademia di Belle Arti di Venezia
Marco Stefani, Professore associato e docente di Geologia ed Architettura, Università degli Studi di Ferrara
Andrea Tafi, Professore associato di Chimica Farmaceutica, Università degli Studi di Siena
Giuliano Tanturli, Professore ordinario, Università degli Studi di Firenze
Giorgio Tassinari, Professore ordinario di Analisi di mercato, Università degli Studi di Bologna
Elio Tavilla, Professore ordinario di Storia del diritto medievale e moderno, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Tiziana Terranova, Professore associato di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”
Fausto Carlo Testa, Professore associato, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani Politecnico di Milano
Claudio Tognonato, Professore associato di Sociologia economica e dello sviluppo, Università degli Studi Roma Tre
Vittorio Tomelleri, Professore associato di Filologia Slava, Università degli Studi di Macerata
Duccio Tongiorgi, Professore associato di Letteratura Italiana, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Graziella Tonon, Professore ordinario di Urbanistica, Politecnico di Milano
Paola Trebeschi, Ricercatrice, Università degli Studi di Brescia
Patrizio E. Tressoldi, Ricercatore, Università degli Studi di Padova
Maria Trillo, Docente Dipartimento di Canto e teatro musicale, Conservatorio di Musica di Campobasso
Anita Trivelli, Professore associato, Università degli Studi "G. d'Annunzio", Chieti-Pescara
Salvatore Troisi, Professore ordinario, Università degli Studi di Napoli “Parthenope”
Barbara TrombettaDocente Accademia belle Arti di Venezia
Nadia Urbinati, Professore di Teoria Politica nella Columbia University
Rosa Valanzano, Professore associato di Chirurgia Generale, Università degli Studi di Firenze
Gigliola Valleri, Professore associato, Università degli Studi di Firenze
Ira Vannini, Professore associato di Pedagogia Sperimentale, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna
Nadia Venturini, Professore associato di Storia del Nord America, Università degli Studi di Torino
Antonio Vergine, Docente di fagotto, Conservatorio “Stanislao Giacomantonio”, Cosenza
Benedetto Vertecchi, Professore ordinario di Pedagogia sperimentale,  Università degli Studi Roma Tre
Maria Giovanna Vezzalini, Professore ordinario di Mineralogia, Università degli Studi di Modena
Marco Vianello, Professore associato, Università degli Studi di Padova
Luciano Vitacolonna, Ricercatore, Università degli Studi "G. d'Annunzio" Chieti-Pescara
Giuseppe Vitiello, Professore ordinario di Fisica Teorica, Università degli Studi di Salerno
Chiara Volpato, Professore ordinario di Psicologia Sociale, Università degli Studi di Milano-Bicocca
Mauro Volpi, Professore ordinario, Dipartimento di Giurisprudenza, Università degli Studi di Perugia
Federica Zanetti, Professore associato, Dipartimento di Scienze dell'Educazione, Università degli Studi di Bologna
Giacomo Zanni, Professore ordinario di Economia ed Estimo, Università degli Studi di Ferrara
Sergio Zappoli, Professore associato, Università degli Studi di Bologna
Alessandro Zennaro, Professore ordinario di Psicologia Dinamica, Università degli Studi di Torino