FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3961861
Home » Attualità » 16 maggio: una giornata mondiale dedicata ai lavoratori impegnati nel supporto della didattica

16 maggio: una giornata mondiale dedicata ai lavoratori impegnati nel supporto della didattica

Education International, insieme ai sindacati nazionali, sottolinea il valore del loro lavoro e ne sostiene i diritti.

17/05/2021
Decrease text size Increase  text size

Education International (EI), la federazione internazionale dei sindacati dell’istruzione, ha lanciato già da cinque anni, per il 16 maggio, la Giornata mondiale del personale di supporto all’istruzione. Questa denominazione internazionale include una vasta gamma di figure di personale professionale, amministrativo, tecnico e generale che lavora nel settore dell’istruzione, come assistenti all’insegnamento, infermieri, economi e autisti di autobus, che nelle nostre scuole sono riconducibili al personale Ausiliario, Tecnico, Amministrativo (ATA).

Si tratta di personale che è parte integrante di ogni sistema educativo ed essenziale per il movimento sindacale a livello internazionale. La giornata del 16 maggio, in attuazione di quanto previsto nella Dichiarazione dell’Internazionale dell’Educazione sui diritti e lo status del personale di supporto all’educazione, è un’occasione importante per affermare con convinzione che si tratta di figure essenziali per le comunità educative a livello locale, nazionale e globale. Sarebbe impossibile per gli insegnanti fare un buon lavoro senza di loro. Lavorano infatti al loro fianco per garantire a tutti gli studenti un’istruzione di qualità.

Come FLC CGIL, rispetto alle vertenze nazionali del mondo dell’istruzione, abbiamo ribadito che, anche nelle dichiarazioni di principio del Ministero dell’Istruzione, consideriamo spesso troppo generici i riferimenti alla valorizzazione del personale ATA, elemento fondamentale della comunità educante che in questi mesi, nonostante il taglio di organico subito negli scorsi anni, ha retto tutta l’incertezza delle ripartenze in sicurezza. Per questo riteniamo urgente un investimento sul personale ATA e, soprattutto per quanto riguarda il rafforzamento degli organici per l’anno scolastico 2021/2022, abbiamo denunciato le scelte riduttive del Ministero.

In linea con le più ampie rivendicazioni del movimento internazionale dei sindacati dell’istruzione, la FLC CGIL continuerà a rilanciare la funzione formativa e sociale del personale ATA, attraverso la stabilizzazione e il potenziamento dell’organico, l’investimento in formazione e l’innalzamento dei livelli retributivi in occasione del prossimo rinnovo del Contratto di lavoro.